Salta al contenuto principale

Sbloccate le risorse del fondo Cipe
Alla Basilicata toccano 48 milioni

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 57 secondi
POTENZA, 19 LUG - La Basilicata riceverà circa 48 milioni di euro per la viabilità, di cui 28 alla Provincia di Potenza e 20 a quella di Matera, in base allo sblocco dei fondi Cipe, deciso oggi, a Roma, nel corso di un incontro a cui hanno partecipato il direttore generale per la politica regionale unitaria nazionale del ministero, Vincenzo Donato, il direttore generale della presidenza della giunta regionale della Basilicata, Angelo Nardozza, il presidente della Provincia di Potenza, Piero Lacorazza, e il vicepresidente della Provincia di Matera, Angelo Garbellano.
Sono una sessantina gli interventi finanziati per la viabilità nel potentino, e 36 nel materano. In provincia di Potenza sono previsti 980 mila euro per il consolidamento e la messa in sicurezza della “Serra Coppoli - Ponte Tiera Cancellara”, 900 mila per la provinciale 30 “di Giuliano”, 800 mila la statale 92 “dell’Appennino Meridionale”, e 950 per la provinciale 20 “Jonica”. Per Lacorazza, “lo sblocco dei fondi Cipe rappresenterà una risposta alle tante esigenze espresse dalle comunità e una concreta boccata di ossigeno per il tessuto imprenditoriale locale. Con quest’atto si offre una prima, importante, soluzione al diffuso dissesto delle nostre strade, garantendo nuove ed aggiuntive risorse finanziarie al sistema economico locale ed, in particolare, al comparto delle costruzioni ed al suo indotto che necessita di urgenti investimenti”.
“Con l’Accordo di Programma Quadro si realizza una parte importante di quel progetto di rilancio della viabilità provinciale per il quale abbiamo sempre lavorato. Gli interventi che saranno avviati - ha invece spiegato Stella - intendono risolvere definitivamente i problemi della sicurezza, oggi scontiamo indici di pericolosità inaccettabili, e della ottimizzazione dei percorsi, dal quale, per esempio, dipende il tasso di competitività delle aziende”. (ANSA).

La Basilicata riceverà circa 48 milioni di euro per la viabilità, di cui 28 alla Provincia di Potenza e 20 a quella di Matera, in base allo sblocco dei fondi Cipe, deciso a Roma, nel corso di un incontro a cui hanno partecipato il direttore generale per la politica regionale unitaria nazionale del ministero, Vincenzo Donato, il direttore generale della presidenza della giunta regionale della Basilicata, Angelo Nardozza, il presidente della Provincia di Potenza, Piero Lacorazza, e il vicepresidente della Provincia di Matera, Angelo Garbellano.

Sono una sessantina gli interventi finanziati per la viabilità nel potentino, e 36 nel materano. 

In provincia di Potenza sono previsti 980 mila euro per il consolidamento e la messa in sicurezza della “Serra Coppoli - Ponte Tiera Cancellara”, 900 mila per la provinciale 30 “di Giuliano”, 800 mila la statale 92 “dell’Appennino Meridionale”, e 950 per la provinciale 20 “Jonica”. 

Per Lacorazza, «lo sblocco dei fondi Cipe rappresenterà una risposta alle tante esigenze espresse dalle comunità e una concreta boccata di ossigeno per il tessuto imprenditoriale locale. Con quest’atto si offre una prima, importante, soluzione al diffuso dissesto delle nostre strade, garantendo nuove ed aggiuntive risorse finanziarie al sistema economico locale ed, in particolare, al comparto delle costruzioni ed al suo indotto che necessita di urgenti investimenti».

«Con l’Accordo di Programma Quadro si realizza una parte importante di quel progetto di rilancio della viabilità provinciale per il quale abbiamo sempre lavorato. Gli interventi che saranno avviati - ha invece spiegato Stella - intendono risolvere definitivamente i problemi della sicurezza, oggi scontiamo indici di pericolosità inaccettabili, e della ottimizzazione dei percorsi, dal quale, per esempio, dipende il tasso di competitività delle aziende».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?