Salta al contenuto principale

Referendum sulla giustizia
Le iniziative di Radicali e Pdl

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

POTENZA - Sui grandi temi della giustizia, sulle riforme necessarie per il Paese e non più procrastinabili, c'è bisogno di un coinvolgimento delle forze liberali e moderate del panorama politico italiano, con una soluzione che può essere rappresentata dai referendum promossi dai Radicali, anche se ''sarebbe auspicabile che il governo rimettesse al centro dell’azione politica questo argomento”.

Le iniziative per la firma dei referendum sulla giustizia, promossi dai Radicali, sono state illustrate stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal segretario dei Radicali lucani, Maurizio Bolognetti, dal coordinatore regionale del Popolo della Libertà, Guido Viceconte, e dai coordinatori provinciali di Matera e Potenza, Cosimo Latronico e Mariano Pici.

I moduli per la sottoscrizione dei referendum saranno anche disponibili nelle sedi del Pdl. I rappresentanti del partito hanno spiegato che “una riforma è urgente e necessaria” e per questo motivo “c'è il sostegno pieno del partito, non solo per i sei che condividiamo in pieno, ma anche per gli altri”. Per Bolognetti il gesto del leader del Pdl, Silvio Berlusconi, “è da apprezzare, perchè a Roma ha firmato tutti e 12 i quesiti”, perchè “l'Italia ha bisogno di uno stato di giustizia che ancora non c'è”.

Al termine della conferenza stampa, i referendum sono stati firmati dai rappresentanti del Pdl: in riferimento alle prossime elezioni regionali, Viceconte ha spiegato che “il partito sta lavorando per governare la Basilicata dopo 20 anni di disastroso centrosinistra, con l’idea di una coalizione allargata ai moderati”. (ANSA)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?