Salta al contenuto principale

Tu sei qui

Matera, candidati tre assessori della Provincia
Stella esorta: "Opportuno autosospendersi"

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 32 secondi

MATERA - Un’autosospensione di un mese senza svolgere le funzioni assessorili per poter fare la campagna elettorale per le regionali senza alcun doppio ruolo.

L’idea promossa ieri nel corso della giunta provinciale direttamente dal presidente della Provincia Franco Stella sarà valutata nei prossimi giorni, dopo una riflessione attenta, dai tre assessori che sono candidati cioè Michele Grieco di Idv, Nicola Tauro del Centro Democratico e Nicola Buonanova del Partito Socialista.

La discussione di ieri mattina, per certi versi anche accesa, sarebbe partita proprio dalla volontà di dare un messaggio etico in un particolare momento a livello politico, in realtà però è altrettanto oggettivo ed è stato rilevato che gli amministratori non hanno alcun dovere o obbligo in tal senso e che si tratterebbe solo di motivi di opportunità che potrebbero spingerli in questo tipo di direzione. Una scelta che verrà approfondita ed esaminata nel dettaglio nei prossimi giorni e che sarà probabilmente argomento di confronto in una prossima giunta. Certamente al momento l’ipotesi non ha trovato particolarmente entusiasti gli assessori che dovrebbero fare questo passo. C’è da aggiungere che in questo tipo di frangente e senza deleghe operative per altri tre assessori si concentrebbe tutto o quasi nelle mani del presidente Stella che avrebbe, nel prossimo mese e nel corso di questa campagna elettorale a pieno regime solamente due assessori e cioè Angelo Garbellano del Pd e Gianni Rondinone di Sel visto che Giovanna Vizziello, per motivi ormai noti, ha visto revocarsi la deroga per il venir meno del rapporto di fiducia con lo stesso presidente Stella.

Ieri gli assessori interpellati al riguardo hanno confermano che la questione è sul tappeto e che si dovrà completare una riflessione ed eventualmente prendere una decisione. «Non credo di aver nulla da imparare sotto il profilo etico e comunque valuteremo nelle prossime ore il da farsi» ha spiegato l’assessore provinciale Michele Grieco. Mentre di «una riflessione in corso» ha parlato il collega Nicola Tauro e di «una proposta che non ha avuto al momento alcun seguito» ha spiegato Nicola Buonanova.

Insomma la situazione avrà probabilmente altri approfondimenti nelle prossime ore. Gli assessori pur prudenti non paiono particolarmente propensi a questa sorta di autosospensione e qualcuno a mezza bocca ha mormorato: «che finora non lo ha fatto nessuno, nè i candidati di Potenza, nè chi è stato candidato proprio dall’interno di questo palazzo e che non si è mai dimesso nè sospeso».

Riferimenti ovvi non solo ad esponenti illustri in campo nell’altra provincia regionale ma anche allo stesso presidente della Provincia di Matera in carica a pieno anche nelle consultazioni comunali di Policoro nelle quali era candidato come capolista della Lista Stella.

Insomma la questione, apparentemente semplice ed innocua dimostra di non essere assolutamente priva di spine. E le accuse reciproche in questo senso sono solo una logica ed immediata conseguenza.

p.quarto@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?