Salta al contenuto principale

La denuncia di Latronico: nella legge di stabilità
a rischio i 70 milioni del bonus carburante

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

POTENZA - «La legge di stabilità contiene una norma (comma 202 lettera a)  che di fatto  realizza uno scippo alla regione Basilicata di 70 milioni di euro per i prossimi 7 anni a valere sulle risorse destinate al bonus carburante per finanziare i programmi di metanizzazione delle regioni del Sud». E’ il grido di allarme lanciato dal deputato lucano di Forza Italia, Cosimo Latronico che è anche componente della Commissione “Bilancio” della Camera. Latronico quindi spiega: «È singolare che la Basilicata debba fare da finanziatrice delle regioni del Sud in aggiunta al grande contributo ambientale ed energetico che i lucani offrono al Paese. Ci batteremo perché il governo corregga questa norma ingiusta che penalizza in modo inspiegabile una  tra le regioni più povere d'Italia».

Ma le critiche di Latronico proseguono a tutto campo contro il governo nazionale guidato da Enrico Letta: «La realtà di questo Paese e' che la povertà e la diseguaglianze crescono e che il governo delle larghe intese non è riuscito a fronteggiarle con politiche adeguate in questi ultimi otto mesi. Le ragioni della nascita del primo governo Letta erano crescita e pacificazione, sono venute meno entrambe e prenderne coscienza sarebbe stato un atto di sincerità che è mancato nell'intervento del  presidente del consiglio. Questo governo nasce debole perché manca della necessaria legittimazione popolare ed elettorale, pensare in queste condizioni di affrontare riforme costituzionali ed economiche  che servono con urgenza al Paese è segno di puro velleitarismo. E questo, invece, dovrebbe essere il tempo del realismo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?