Salta al contenuto principale

Per ora è rivoluzione estetica
con tanti volti nuovi e belli

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 19 secondi

 

POTENZA - Il consiglio regionale si fa il look. E non perchè in aula ci sono 13 consiglieri nuovi di zecca su 21. E nemmeno perchè l’eta media dei legislatori è scesa di parecchio. No. 
La questione è puramente estetica. La presenza di nuove giovani donne nel corridoio adiacente all’aula è cresciuta rispetto alla scorsa legislatura. 
Alcune elegantissime con i capelli appeni rifatti. Pareva di stare in un locale alla moda. Due sembrano spaesate. Elegantissime e biondissime non sanno se restare nel corridoio  o nell’atrio. Temporeggiano. Poi entrano e parlottano. Dicono di essere giornaliste da Roma. Sarà. Ma del tesserino nessuna traccia.
Ma le facce nuove sono tante. Pare una sfilata. A un certo punto, tra altre due giovanissime che paiono “veline”  compare anche la biondissima moglie di Aurelio Pace sempre al fianco del marito. I due sono tutti sorrisi. Il tempo di una sigaretta e compaiono altre aspiranti impiegate dei vari gruppo regionali. Degli impiegati e impiegate della scorsa legislatura non c’è quasi traccia. Sembra essere passato un decennio. Sarà l’effetto del rinnovamento che comporta anche l’ingresso di nuovi e nuove portaborse decisamente più giovani. Anche più eleganti a dirla tutta. Magari bisogna ancora abituarsi. Ma la “rivoluzione” è anche questa. Di certo estetica. 
s.s.

 

POTENZA - Il consiglio regionale si fa il look. E non perchè in aula ci sono 13 consiglieri nuovi di zecca su 21. E nemmeno perchè l’eta media dei legislatori è scesa di parecchio. No.

La questione è puramente estetica. La presenza di nuove giovani donne nel corridoio adiacente all’aula è cresciuta rispetto alla scorsa legislatura.

Alcune elegantissime con i capelli appeni rifatti. Pareva di stare in un locale alla moda. Due sembrano spaesate. Elegantissime e biondissime non sanno se restare nel corridoio  o nell’atrio. Temporeggiano. Poi entrano e parlottano. Dicono di essere giornaliste da Roma. Sarà. Ma del tesserino nessuna traccia.

Ma le facce nuove sono tante. Pare una sfilata. A un certo punto, tra altre due giovanissime che paiono “veline”  compare anche la biondissima moglie di Aurelio Pace sempre al fianco del marito. I due sono tutti sorrisi. Il tempo di una sigaretta e compaiono altre aspiranti impiegate dei vari gruppo regionali. Degli impiegati e impiegate della scorsa legislatura non c’è quasi traccia. Sembra essere passato un decennio. Sarà l’effetto del rinnovamento che comporta anche l’ingresso di nuovi e nuove portaborse decisamente più giovani. Anche più eleganti a dirla tutta. Magari bisogna ancora abituarsi. Ma la “rivoluzione” è anche questa. Di certo estetica.

 

s.s.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?