Salta al contenuto principale

Venosa, riserva sciolta
M5S candida Covella a sindaco

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

VENOSA - Son i primi a scendere in campo  per conquistare Palazzo Calvini e a ufficializzare la candidatura a sindaco in vista della tornata elettorale  amministrativa  del prossimo maggio che interesserà la cittadina oraziana.  Il Movimento 5 Stelle Venosa ha fatto la sua scelta.

«Dopo 10 giorni di confronto tra tutti gli iscritti sia sulla piattaforma informatica Airesis sia nelle riunioni domenicali, il Movimento 5 Stelle di Venosa ha deciso di partecipare alle prossime elezioni amministrative, puntando sull’Avv. Arturo Raffaele Covella come candidato “portavoce” alla carica di sindaco - annuncia un comunicato trasmesso  agli organi di stampa - Forti del risultato elettorale delle elezioni regionali i “pentastellati” venosini, hanno intenzione di fare sul serio e di non lasciare nulla di intentato per quella che potrebbe essere un’impresa storica».

 In vista di questo appuntamento elettorale  il Movimento si è già al  lavoro sia per  individuare i componenti che dovranno formare la squadra con cui presentarsi al voto e sia per la  redazione del programma per l’azione di governo della città .

«Le parole d’ordine sono partecipazione e condivisione- viene sottolineato nel comunicato stampa -. Il programma sarà scritto insieme ai cittadini e si baserà su progetti concreti e realizzabili. La squadra sarà competitiva anche con l’apporto della società civile, delle tante associazioni presenti sul territorio e dei giovani che si spera  di riuscire a coinvolgere sempre più  in un progetto di vero e reale cambiamento di Venosa».

A guidare i “pentastellati” in questa prima fase di avvio della campagna elettorale,  alcuni punti cardine.

«Non esistono alternative: il  cambiamento è da una parte sola! - viene sostenuto nel documento - Non possono parlare di cambiamento e di rinnovamento coloro che hanno governato per anni e non possono parlare di cambiamento quelli che hanno per anni, dai banchi dell'opposizione, assistito al disastro senza colpo ferire. E’ tempo di un vero cambiamento! La sfida è lanciata. La battaglia sarà difficile ma vale la pena combattere per dare un futuro migliore alla città oraziana, un futuro a 5 stelle». Il dato è tratto, quindi! Adesso si aspettano le mosse degli altri partecipanti alla competizione elettorale che si tradurrà in una  sfida-confronto   per far decollare lo sviluppo socio-economico di Venosa. Nel centrosinistra si stanno confrontando ancora le ragioni di chi vuole le primarie e di chi non le vuole alla ricerca di un metodo condiviso  per la individuazione di un candidato-sindaco che abbia una vasta base elettorale.  Nel centro destra, invece, il dibattito è ancora in alto mare. Molto probabilmente si attende che vengano definite alcune scelte di posizionamento  a livello nazionale e regionale. Seguiremo con attenzione  da queste colonne l’evoluzione degli scenari del quadro politico e lo sviluppo del dibattito in vista delle prossime elezioni amministrative. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?