Salta al contenuto principale

Rivello, si va al voto con tre candidati
Ci provano Franco Altieri e Gianluca Piviero

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 19 secondi

 

RIVELLO - Si voterà anche a Rivello alle prossime amministrative, perché siamo alla scadenza naturale della consiliatura, al termine del secondo mandato consecutivo del sindaco Antonio Manfredelli, il quale approfitterà della deroga legislativa per i comuni inferiori a 3.000 abitanti e potrà candidarsi ancora una volta.

Non ha ancora ufficializzato la sua lista il primo cittadino, c’è tempo fino a mezzogiorno di sabato prossimo, ma è certo che si tratterà di una formazione organica ai partiti di centro-sinistra che sostengono la sua maggioranza, a cominciare dal Pd, il suo partito; e le forze della coalizione dovrebbero schierarsi compatte a sostegno della sua candidatura, dal momento che pare l’unica schierata in maniera netta in quel versante politico.

«La novità sarà costituita dalla lista “Rivello Rinnovata” – afferma l’attore e consigliere di minoranza uscente Ulderico Pesce – cui andrà il mio sostegno per dare una svolta alla situazione di stallo e alle condizioni di vita della nostra comunità, divenute ormai insostenibili. L’attuale amministrazione prende decisioni discutibili in stanze chiuse lontano dai cittadini; in questi dieci anni, di cui cinque hanno visto il mio impegno politico diretto sul campo, il sindaco Manfredelli non ha fatto nulla di buono: siamo l’unico paese a vocazione turistica della Basilicata senza uno sportello per prelevare danaro, che si disponga di una carta postamat o bancomat, perché hanno chiuso sia quello delle Poste che quello  della filiale del gruppo Carime, senza che in merito fosse indetta nemmeno un’assemblea pubblica, è inaccettabile. Siamo passati da 3.600 a soli 2.800 residenti e, soprattutto, siamo una comunità divisa: due pro loco e due sezioni di protezione civile, è un caso unico al mondo! Abbiamo bisogno innanzitutto di una riappacificazione negli animi e poi di una carica di energia nuova, di gente giovane: penso che la persona adatta sia l’avvocato Franco Altieri, professionista giovane e brillante, a capo di una lista di ragazzi molto validi».

Raggiunto telefonicamente l’avvocato ci ha confermato la sua candidatura, insistendo sulla «equidistanza della sua lista da qualsivoglia schieramento politico precostituito, a prescindere dalle convinzioni personali di ciascuno. Io ho quarantacinque anni e faccio eccezione per anzianità, siamo tutte persone giovani e capaci, senza trascorsi nell’amministrazione e qualcuno alla prima esperienza in assoluto, tutti con una strada tracciata dal punto di vista professionale, per cui intendiamo il nostro impegno come azione di servizio per il nostro paese. Nessuno ci credeva, le confesso che nemmeno io ne ero certo al cento per cento, poi abbiamo deciso di prestarci a questa sfida perché a Rivello c’è bisogno di una svolta metodologica sostanziale in fase di elaborazione delle decisioni che riguardano tutta la collettività. Sarà questo il mio obiettivo principale, al di là delle iniziative che pensiamo di adottare nei vari settori di competenza, e di cui parleremo sicuramente in maniera approfondita durante la campagna elettorale. Per adesso abbiamo già approntato delle commissioni tematiche che continueranno ad operare anche dopo il voto e che anzi io intendo istituzionalizzare, secondo quanto previsto dallo statuto comunale, proprio al fine di stimolare la partecipazione degli elettori nelle scelte importanti ed avvalerci dell’intelligenza collettiva dei nostri concittadini».

Il terzo competitor sarà Gianluca Piviero, anch’egli a capo di una lista civica probabilmente più vicina al centro-destra, i cui contorni non sono ancora ben definiti perché sono ancora in corso trattative e colloqui per arrivare alla rosa dei nomi definitiva e, pare, che qualche candidato in consiglio abbia fatto registrare la propria defezione nelle ultime ore. «Quello che è certo è che ci saremo – sostiene Piviero – con un gruppo che formalizzeremo nelle prossime ore, composto di giovani che niente hanno avuto a che fare con le passate amministrazioni e che hanno a cuore solo il popolo di Rivello».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?