Salta al contenuto principale

Europee: trionfa il Pd, giù il Movimento 5 Stelle
Oggi pomeriggio lo spoglio per le comunali

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

Nelle elezioni europee, anche in Basilicata - dove ha votato il 49,4% degli aventi diritto rispetto al 67,8% del 2009 - è stata molto netta la vittoria del Partito democratico, che, con oltre 102 mila preferenze, ha conquistato il 42,2%. Si ferma al 21,1% il Movimento cinque stelle perdendo oltre tre punti percentuale rispetto al 24,2 delle Politiche del 2013. Non va oltre il 14% Forza Italia, segnale di un centrodestra lucano sempre più in difficoltà, come dimostrato anche dal 4% dell’Ncd-Ucd. Con il 5,6%, in Basilicata, invece, è andata ben oltre il risultato nazionale la lista Tsipras, mentre Fratelli d’Italia ha raggiunto il 4,3%.

Nella città di Potenza - dove alle ore 14 comincerà lo scrutinio per le Comunali - il Partito democratico è il primo partito con il 38,1%, seguito da Movimento cinque stelle (19,4%), Forza Italia (14,1%) e Fratelli d’Italia (7,3%).


L'AFFLUENZA NELLE CITTA'

Potenza città l'affluenza è stata del 76,28% per le europee. Il dato scende a 75,27% se esaminato solo per le comunali (viene meno un "pezzetto" di elettorato fatto di cittadini comunitari che hanno chiesto di votare iscrivendosi agli albi entro il termine stabilito). 

L'affluenza in provincia di Matera è stata del 47,18 per cento rispetto alle europee (nel 2009 il dato raggiunse il 68,89%). A Matera città  è del 46,27%.

Ad Acerenza arriverà presto il commissario. Nel paese della bella cattedrale ha votato solo il 32,19% degli aventi diritto. E con una sola lista in campo, quella a sostegno di Rossella Quinto (la lista avversaria era stata ricusata e non riammessa), le elezioni non possono essere valide. 

Oltre a Potenza, sono 54 i Comuni che, tra le due province, rinnoveranno il proprio consiglio comunale. 

Rispetto al 2009, è difficile fare un paragone netto. Cinque anni fa, quando si votò per europee, comunali e provinciali, gli elettori si recarono alle urne in due giorni (sabato 6 e domenica 7 giugno).  

 

 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?