Salta al contenuto principale

Giallo a Muro Lucano
Il mistero del ritrovamento di 9 schede

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

MURO LUCANO – Ieri mattina a Muro Lucano non si parlava d'altro.

Il “giallo” delle nove schede ha fatto il giro del paese in men che non si dica. Dopo la sbornia elettorale, un dipendente comunale nella prima mattinata di ieri, si è ritrovato in un plico ben 9 schede elettorali valide che avevano come preferenza il nome di Mariani.

Ora come ci siano finite quelle schede in quel plico non è dato sapere.

Fatto sta che la questione è alquanto anomala, ma non tanto da poter inficiare l'esito delle elezioni. Mariani avrebbe vinto comunque con o senza i nove voti.

Sono in molti ad azzardare ipotesi: dalla semplice dimenticanza, fino ad arrivare a “qualcuno” che le avrebbe fatte ritrovare apposta.

E' difficile dirlo anche perchè i presidenti dei seggi sono persone serie e preparate nel gestire il flusso elettorale.

Certo la cosa è strana. Anche perchè le operazioni che precedono lo scrutino e lo concludono, si sarebbero (il condizionale è d’obbligo) svolte nella normalità.

Cerchiamo di ricostruire le varie fasi. Alle 16 di sabato si è  insediato il seggio. C'è stata la conta delle schede in dotazione su cui, subito dopo, è stato apposto un timbro e le firme degli scrutatori. Quelle non autenticate sono state messe in un plico. Insieme a quelle autenticate sono partite alla volta del tribunale una volta eseguite le operazioni di voto. Da un punto di vista procedurale i voti validi vengono distinti dalle schede bianche e nulle e poste in buste separate. Insieme ai verbali e alle tabelle di scrutinio vengono prima firmate dai membri di seggio e poi vengono portate dal presidente alla sezione capofila. Nella fattispecie a Muro Lucano sono state portate nella sezione numero 1. Le nove schede del “giallo” - provenienti dalla sezione numero 5 - sono state ritrovate in un plico che è servito per conservare il materiale di cancelleria e che – da procedura - va direttamente in comune.

Chi le abbia messe lì, è quello che si chiedono tutti. Non è in gioco il voto. Potrebbe – ma è un'ipotesi estrema –  profilarsi la ripetizione del voto nella sezione dove sono state “smarrite”.

Questo ovviamente se non entrano in gioco le altre liste concorrenti. Non è escluso, infatti, che possano adire alle vie legali, per stabilire cosa sia successo veramente.

Forse già nella giornata di oggi, si potrebbe scrivere un altro capitolo in questa intricata vicenda.

gierre

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?