Salta al contenuto principale

La minoranza di Castelmezzano
«Valluzzi è ineleggibile»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

CASTELMEZZANO - Hanno aspettato la prima sessione del consiglio comunale i consiglieri della lista di minoranza “Uniti per Castelmezzano, guidata dal consigliere Domenico Cavuoti per dire che l’attuale sindaco Nicola Valluzzi era inelegibile. La ragione? Non ha mai abbandonato la sua posizione di amministratore unico del consorzio “Volo dell’ Angelo.

Cavuoti a nome anche dei consiglieri Michele Pellettieri e  Rocco Amico cita il Tuel e precisamente l’ articolo 60, comma 1, numero 11. Qui si legge che «gli amministratori ed i dipendenti con poteri di rappresentanza o con poteri di organizzazione o coordinamento del personale di istituto, consorzio o azienda dipendente rispettivamente dal comune o dalla provincia» non sono eleggibili alla carica di Sindaco e di consigliere comunale.

«Valluzzi - dice Cavuoti - dal 04 gennaio 2012 a tutt’oggi ricopre, senza alcuna interruzione, la carica di Ad della società “Volo dell’ Angelo” costituita dal Comune di Castelmezzano (33,33%), Comune di Pietrapertosa (33,33%) e Comunità Montana Alto Basento (33,34%);

Su tale Società consortile a partecipazione esclusivamente pubblica, i Comuni di Castelmezzano e Pietrapertosa esercitano il così detto “controllo analogo” previsto dalla normativa, con particolare riguardo agli aspetti gestionali e finanziari, dunque, è evidente, che la stessa Società è sottoposta ad un potere d'ingerenza e controllo da parte dei Comuni e dunque da essi è “dipendente”. Il dettato dell’articolo 60 al comma 3 prevede che l'interessato deve cessare dalle funzioni che ne comportano la ineleggibilità, non oltre il giorno fissato per la presentazione delle candidature.

A nostro avviso, pertanto, Valluzzi non era eleggibile alla carica di Sindaco per non aver rassegnato le dimissioni da Amministratore Unico della Società Volo dell’Angelo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?