Salta al contenuto principale

«Il programma scritto dai cittadini»
In azione gli attivisti del Meetup

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 55 secondi

IN molti hanno già risposto, chiedendo che si lavori sulla partecipazione attiva dei cittadini alla politica.

Il primo risultato concreto degli attivisti del Meetup “amici di Beppe Grillo” sta proprio in questo: essere riusciti a sdoganare i materani e le loro richieste per migliorare l’azione politico-amministrativa.

L’iniziativa si chiama “Fuori programma” e durerà almeno  per tre  mesi nel corso dei quali rivolgendosi al gazebo che sarà presente in piazza, si potrà scrivere ciò che non va e si dovrebbe fare per la città.

L’esordio è stato sabato sera in piazza S. Francesco nel gazebo allestito e i primi risultati non si sono fatti attendere, suggerimenti di turisti compresi.

Angela Calia, Francesco Filippetti e Mimmo Genchi, Luigi Mazzoccoli  sono tra i promotori del progetto che guarda avanti e pensa alle comunali del 2015.

«Nessun equivoco su eventuali fratture interne - chiarisce Angela Calia -  Il  Movimento svolge anche delle attività e per questo  il nostro gruppo si sta impegnando.

Tutti gli attivisti possono seguirci».

L’appuntamento principale è quello dell’estate 2015 quando a Matera si voterà per il nuovo sindaco. «Noi ci saremo - prosegue Angela Calia - con il nostro candidato, scelto attraverso le primarie sul web.

La lista dovrà essere autorizzata dal nazionale.

L’iniziativa che presentiamo stasera ci consentirà di presentare il programma a marzo per le comunali.

In ogni città ci sono i Meetup e così accade anche a Matera».

Restano confermati  i punti fondamentali dei 5 Stelle tra cui economia, trasporti, salute, energia, Stato e cittadini.

«Nel contesto locale - spiega Luigi Mazzoccoli - siamo da sempre contrari all’inceneritore, spingiamo per una raccolta differenziata che giunga al 100%. E’ ovvio che nel nostro programma ci sarà anche questo tema che adegua il programma nazionale alla nostra realtà».

I contributi raccolti nelle prime ore fanno intendere che la trasparenza dei palazzi della politica è uno degli elementi su cui i cittadini puntano.

La raccolta dei suggerimenti, intanto, prosegue nel gazebo che sabato domenica prossimi si sposterà in via Mattei, nei pressi della chiesa della Santa Famiglia. 

a.ciervo@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?