Salta al contenuto principale

Articolo 38, Luongo fa da “paciere”
e chiede a Pittella di mediare a Roma

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

POTENZA - Impugnativa all’articolo 38 congelata. Almeno per il momento. Ma è stato dato mandato al presidente della Regione, Pittella di trattare a Roma nella Conferenza delle Regioni e con Renzi a livello governativo per ottenere modifiche in materia di poteri sulle concessioni petrolifere tra Stato e Regione.
L’obiettivo è quello di ottenere le modifiche all’articolo 38 del decreto Sblocca Italia o nella prossima Legge di Stabilità o nel Mille proroghe.
In fondo per impugnare c’è tempo fino al 10 gennaio e per la gran parte del Partito democratico di Basilicata prima di entrare in conflitto con il governo è utile tentare la carta della mediazione.
E’ questa in sintesi la linea politica indirizzata da Luongo, caldeggiata Pittella, difesa con i denti da Speranza e sostenuta in particolare da Margiotta, De Filippo e Antezza.

 

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?