Salta al contenuto principale

Il Tar rigetta il ricorso sull’anatra zoppa di Potenza
Il centrosinistra lavora a cinque punti di programma

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

POTENZA - Almeno nella composizione, per il momento, non ci saranno grandi cambiamenti in consiglio comunale. L’atteggiamento politico e le scelte sulle larghe intese sono invece altra questione.
Il Tar ha messo un punto sull’assegnazione dei seggi nell’aula consiliare, rigettando il ricorso avviato da alcuni candidati delle tre liste a sostegno di Dario De Luca (Popolari per l’Italia, Fratelli d’Italia e Per la Città). Al centro del contenzioso, l’anatra zoppa, quella condizione di instabilità politica creata a Potenza da un consiglio comunale a maggioranza di centrosinistra e da un governo sostenuto dal centrodestra.
Il ricorso faceva leva sulla mancata prevalenza del principio di stabilità dell’amministrazione che la riforma elettorale si era posta come obiettivo. Il criterio di assegnazione dei seggi ha invece prodotto disequilibrio.

s.lorusso@luedi.it

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?