Salta al contenuto principale

Petrolio, Consiglio rinviato
Accordo trasversale, l’unico contrario Cannizzaro

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

POTENZA - Il rinvio del consiglio comunale dedicato all’articolo 38 dello Sblocca Italia, questa volta arriva con un accordo di massima trasversale. L’unico ad aver fatto la voce grossa, ieri sera, in conferenza dei capigruppo, è stato Michele Cannizzaro (Liberiamo la Città): «No, davvero, è assurdo. Perché rinviare? Forse perchè il Pd non è pronto a misurarsi? O perchè un pezzo del centrodestra teme di non avere i numeri? Poco coraggio, peccato».
Quello che Cannizzaro commenta è una replica, seppur con posizioni diverse, di una scena già vista a Palazzo di Città. Qualche giorno fa era stato il centrosinistra a rifiutare la caratteristica di urgenza per il consiglio sul tema petrolio, chiesto dal centrodestra e dal Movimento 5 Stelle. Avevano proposto di fissarlo in calendario a 24 ore dalla discussione generale che si sarebbe tenuta in Regione contemporaneamente alla manifestazione di protesta, lo scorso 4 dicembre. Con i voti del centrosinistra, in quell’occasione, è stato stabilito il rinvio della discussione al dieci dicembre.

s.lorusso@luedi.it

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?