Salta al contenuto principale

Dopo il dissesto si cerca l’accordo bipartisan
Il nodo più complicato riguarda l’alleanza politica

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

POTENZA - L’obiettivo, prima che politico, è amministrativo. Perché senza «la giusta governabilità» difficilmente il Comune di Potenza potrà andare avanti. Lo sanno bene i consiglieri di centrosinistra, che in aula hanno la maggioranza consiliare, ma che dalle elezioni amministrative sono usciti politicamente sconfitti. Lo sa bene il sindaco Dario De Luca che è stato scelto al ballottaggio, sostenuto al primo turno da uno schieramento di centrodestra. Lo dice da tempo, dopo aver più volte spiegato che cosa chiede davvero nel lanciare un appello alle larghe intese. Non ha intenzione, lo ha messo in chiaro subito, di «tirare a campare». Vuole solidità per l’azione amministrativa, ha proposto una collaborazione trasversale per «un governo di rinascita cittadina».
L’incontro di ieri con il centrosinistra è servito a mettere i paletti al contesto, alle proposte, alla strada su cui proseguire.

s.lorusso@luedi.it

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?