Salta al contenuto principale

Sull’asse Melfi - Potenza - Roma
si gioca la partita degli assetti interni

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

POTENZA - Valvano non si dimette (almeno per ora non pare esserci questa intenzione) da sindaco. E nemmeno sono arrivate notizie di una sua autosospensione dal Psi di cui è attualmente segretario regionale e membro della segreteria nazionale.
Insomma Livio Valvano “resiste”. Ma la situazione è in divenire. Il vicesindaco, Luigi Simonetti del Pd, è al lavoro al Comune per garantire la continuità amministrativa. Tutto secondo le leggi. Senza dimissioni la consiliatura prosegue anche con il sindaco nell’impossibilità (è agli arresti domiciliari) di fare quello per cui è stato eletto. Tutto in attesa degli sviluppi legati alle decisioni della magistratura e del prefetto.
Da un punto di vista politico e cioè di partito la questione è più dinamica invece. Martedì a caldo, subito dopo la notizia, è stata la giornata dello sgomento e dei messaggi di solidarietà e fiducia. Qualcuno però. si aspettava un passo indietro dello stesso Valvano. C’è stato subito il paragone con quanto fatto dal senatore Salvatore Margiotta che alla notizia della sua condanna in secondo grado si è immediatamente autosospeso dal Pd. Non così Valvano.
Ma in ogni caso la politica lucana non è rimasta ad aspettare una sorta di Godot in “salsa” socialista. Già da ieri mattina sono iniziate le riunioni. I telefoni sulla linea Melfi - Potenza - Roma sono diventati incandescenti. Dalla capitale cercano di capire cosa succede. Ma in Basilicata sarebbe già in corso una sorta di partita a schacchi sull’asse Psi - Pd. Le sorti dei due partiti sono strettamente legati sia per quanto riguarda il futuro (e presente) dell’amministrazione federiciana e sia per quello della segreteria in chiave assetti politici regionali. In tale logica sembrerebbe (le fonti lo confermano) che il consigliere regionale Francesco Pietrantuono stia provando la scalata alla leadership lucana del Psi. Possibile un commissariamento a stretto giro. E Pietrantuono garantirebbe una stretta continuità con la linea politica condotta finora da Livio Valvano.
Garanzia che tranquillizzerebbe anche molti esponenti di spicco del Partito democratico di Basilicata. Ma la vicenda però è socialista. Bisogna capire cosa decideranno da Roma anche in considerazione a uno Statuto nazionale che pare essere abbastanza stringente.

s.santoro@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?