Salta al contenuto principale

Quirinale, come voteranno i lucani
Una lista svela: tutti per il patto del Nazareno

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 15 secondi

POTENZA - I lucani del Pd al netto delle posizioni e delle posizioni pro o contro Renzi (nella vicenda parlamentare della riforma della legge elettorale) non faranno “scherzi” sull’elezione del Presidente della Repubblica.
Tutti i parlamentari lucani voteranno fedelmente le indicazioni del premier e segretario nazionale del Partito democratico, Matteo Renzi che a sua volta ha stretto “Il patto del Nazareno” con il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.
Insomma Speranza, Bubbico, Margiotta, Antezza, Folino e Fattorini (che pure lucana non è ma che è stata eletta nelle liste del Pd di Basilicata) voteranno così come gli dirà di fare Renzi (e Berlusconi).
Lo si evince da una lista (che evidentemente doveva rimanere riservata) che gira a Palazzo Chigi. Una lista importante, piena di numeri, di appunti, di calcoli, di grafici e di stime possibili sull’elezione del nuovo Capo dello Stato.
Questa lista in cui appaiono tutti i nomi dei parlamentari del Partito democratico, divisi per Senato e Camera è corredata dalla corrente interna a cui appartengono i singoli nomi e anche come voteranno. C’è un “ok” per chi sicuramente non tradirà Renzi al momento del voto, “incerto” per chi non è ritenuto affidabile e “no” per chi di certo voterà contro le indicazioni di Matteo Renzi. Ovviamente la lista non tiene conto di quelli che sono i nomi dei papabili. Conta poco il candidato Presidente: chiunque esso sia sarà prima indicato da Renzi ai suoi.
Ora la lista è “affidabile”. E’ lo scoop de “Il Foglio” che ha pubblicato sul proprio sito web anche tutta la lista. Nome per nome. Con tanto di corrente.
Ora la lista è stata pubblicata da Claudio Cerasa sul quotidiano di Giuliano Ferrara. Difficilmente sbagliano su una cosa del genere.
Ed è particolare - secondo quanto scrive lo stesso Cerasa - che la lista sia il compendio tre liste che sono state portate a Renzi (in modo che inizi a farsi i suoi calcoli) da i suoi più stretti collaboratori. E c’è per ogni nome anche qualche nota e l’indicazione della corrente. Insomma Renzi sta facendo le cose in maniera “certosina” per non rischiare sorprese come quando il Pd si spaccò sulla scorsa elezione del Presidente.
Comunque nella lista ci sono anche i tre senatori lucani e i tre deputati. E qualche curiosità emerge anche sulle indicazioni di corrente.
Comunque i lucani sono tutti “voti sicuri” per Renzi. Ed è la prima sorpresa. Perchè se per Antezza, Speranza e Margiotta (anche se quest’ultimo non è in lista ma comunque è il più renziano di tutti) non c’erano dubbi altro vale per Bubbico e Folino che invece hanno assunto posizioni critiche antirenziane negli ultimi voti e dichiarazioni.
In ogni caso nella lista pubblicata da Claudio Cerasa dubbi per i lucani non ce ne sono.
I dettagli dalla lista. Per la Camera: “Maria Antezza: Area dem, ok”; Vincenzo Folino: Area riformista, ok”; “Roberto Speranza: Area riformista, ok”.
Per il Senato invece: “Bubbico Filippo: bersaniano, ok”; “Fattorini Emma: indipendente, ok”. Dimenticato nella lista il nome del senatore Margiotta. Ma lo scriviamo noi senza timore di essere smentiti: “Area dem - renziano, ok”.
Ovviamente a margine dell’ok o no dagli ambienti parlamentari romani del Pd emerge che Folino viene dato nella corrente “Area riformista” il cui leader è il lucano Speranza. E ancora che Bubbico non è speranziano ma rimane bersaniano e quindi non starebbe nella stessa corrente di Folino. E ancora che Fattorini è indipendente non solo dalla Basilicata ma anche nel partito e che infine Antezza è renziana in Basilicata ma a Roma rimane fassiniana doc.

s.santoro@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?