Salta al contenuto principale

Dinamiche socialiste in corso d'opera
Valvano è di nuovo al comando del partito

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

POTENZA - La domanda ora è: i socialisti lucani vanno alla pacificazione definitiva dopo che le misure cautelari nei confronti di Livio Valvano sono state attenuate o comincia lo scontro? Perchè non c’è dubbio che il segretario regionale del Psi è subito tornato in pista con la voglia di fare e di non stare certo in panchina ad attendere gli eventi.
Appena si è diffusa la notizia della revoca dei carceri domiciliari trasformati in divieto di dimora a Melfi, il sindaco ha twittato: «È il primo passo... ma non basta».
Non basta perchè la misura cautelare comunque non gli consente di mettere piede nella sua città e quindi gli impedisce di fare il sindaco. Ma il segretario regionale può farlo.
Tanto che hanno iniziato a circolare voci di alcuni sms che lo stesso Valvano avrebbe inviato a vari compagni di partito. Ma non solo.
Pare che senza perdere nemmeno un minuto, Livio Valvano ieri pomeriggio abbia convocato una riunione di partito con i propri fedelissimi. Vertice socialista che si sarebbe svolto ieri sera non a Melfi, ovviamente, ma in un comune limitrofo. Trovare la conferma non è stato semplice e questo dimostra l’arroccamento di un partito che se all’esterno dichiara di vivere comunque un momento di forza, al proprio interno invece, vive giorni complessi.
Cosa Valvano avrebbe detto ai suoi nella riunione di ieri sera è “top secret”. Ma aver convocato una riunione dei propri fedelissimi è comunque di per sè significativo. La sensazione è che in qualche giorno la situazione dovrebbe essere più chiara. Non è escluso infatti, che dopo la Direzione allargata della scorsa settimana (alla quale Valvano non ha potuto partecipare) e il vertice ristretto di ieri sera nei prossimi giorni la questione sia oggetto di un’ulteriore riunione di tutti i vertici regionali per definire la strategia e comprendere le decisioni definitive.
In ogni caso non si può escludere nulla. Le dinamiche sono velocissime. E se da un lato l’attenuarsi della posizione giudiziaria di Valvano rafforza la posizione del Psi di Basilicata emersa nella Direzione di venerdì scorso di aspettare il corso degli eventi (in perfetto stile garantista) dall’altro ancora non si è compreso quale sia la posizione del Psi nazionale guidato da Riccardo Nencini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?