Salta al contenuto principale

«Se sarò eletto presidente della Puglia
realizzeremo la metropolitana leggera»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

«Se vinco le Regionali in Puglia, vi prometto che realizzerò la metropolitana leggera Bari-Matera». Con questa promessa, l’ex sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha salutato i materani al termine dell’incontro pubblico. Un impegno solenne, seguito all’ammissione di aver rosicato non poco per la vittoria di Matera 2019. Emiliano ha fatto sua una frase del grande Boniperti: “Vincere non è importante, è l’unica cosa certa”, strappando il sorriso esplosivo dell’uditorio. «La Puglia ha lavorato tanto per le sue città candidate, ma a differenza di Matera -ha ammesso Emiliano- non ha saputo fare squadra, basti guardare all’esempio di Lecce. Oggi, la vittoria di questa città è una opportunità per tutto il Sud e Bari può fare tanto per Matera. Non c’è motivo per cui un turista dovrebbe partire da Pechino per venire a vedere solo i Sassi, è chiaro che si può fare un lavoro sinergico, mettendo a disposizione della Basilicata, ad esempio, il nostro aeroporto di Grottaglie». Tante le battute di spirito dell’ex sindaco di Bari, definendosi un “reduce”, che ha lasciato la sua città dopo dieci anni «come si fa con una sposa -ha sottolineato- anche perchè pare che le cose vadano cambiate dopo un minimo di due mandati», qui è scattato un altro fragoroso sorriso dei materani, per il chiaro riferimento ironico ad Adduce. «Possiamo lavorare anche per il porto a Matera, visto che non c’è la stazione -ha incalzato Emiliano- e se non c’è il mare, porteremo anche quello. Il simbolo di questa città è un bue, il trattore di un tempo, emblema della storia e dell’identità di un popolo che resta orgoglioso delle proprie radici; tutto ciò è merce rara in Italia ed Europa, ecco perchè Puglia e Basilicata devono marciare insieme, con una relazione alla pari». Non resta che attendere e sperare nell’elezione di Emiliano alla presidenza della Puglia. Chissà che non arrivi la metropolitana leggera.

a.corrado@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?