Salta al contenuto principale

Mariarita Iaculli:
«Garantiamo qualità della vita»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

MATERA - «Spero davvero che la gente capisca che quella di oggi è un’occasione di partecipare alla vita della città. Io da parte mia voglio esprimere un nuovo concetto di democrazia partecipata, mi piace pensare alla politica come un’arte nobile e di servizio».
Un impegno a tutto campo che viene confermato non solo nella quotidianità dell’esperienza istituzionale ma anche nella scelta di confrontarsi in queste ultime primarie di Matera 2015.
Mariarita Iaculli parla di queste primarie, del momento della città, della sua scelta e di quella di Matera2020: «siamo una squadra solo che ognuno di noi riesce ad esprimere un modo diverso di interpretare il proprio ruolo.
Io da parte mia ho un lungo percorso dentro lo Stato, di gestione, di capacità tecnica indispensabile anche nella vita commissariale, bisogna conoscere le leggi e sapere che le leggi ci danno una strada da seguire».
Mariarita Iaculli evidenzia quello che è il percorso personale fatto all’interno della Pubblica amministrazione, un’esperienza che certo può essere particolarmente utile in questo particolare contesto in cui la conoscenza e la gestione della pubblica amministrazione è elemento fondamentale.
«Io penso anche che tra le priorità che una città come Matera deve avere ci deve essere la necessità di garantire l’ordinarietà, di riuscire a vivere bene nel centro della città come in periferia, riuscire anche a tutelare l’ambiente e ad affrontare al meglio anche le piccole emergenze che capitano in città.
Troppo spesso bastano poche gocce d’acqua a mettere in città sia il centro sia la periferia. Bisogna fare attenzione a questi aspetti per dare non solo ai turisti che arrivano a Matera ma anche a chi risiede stabilmente in città il piacere di essere in una capitale della cultura».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?