Salta al contenuto principale

Lunedì vertice di maggioranza
Poi si vedrà. Pittella è deciso

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

POTENZA - E ora che fine fa il rimpasto della giunta regionale? Si prosegue. E Marcello Pittella sembra andare avanti con i tempi previsti. La partita potrebbe essere comunque chiusa entro la fine della prossima settimana.
Come anticipato, il presidente della Giunta regionale, negli incontri romani della scorsa settimana aveva accettato l’invito ad aspettare prima l’approvazione dell’Italicum e la presentazione delle liste elettorali nei vari comuni dove si vota in Basilicata. Ma non dovrebbe andare molto oltre. Anche perchè già lunedì prossimo ha convocato tutti i segretari regionale dei partiti che compongono la maggioranza di centrosinistra alla Regione per fare il punto della situazione. L’incontro sulla carta dovrebbe anche servire a stabilire una volta per tutte il perimetro della coalizione. Ma ovviamente la riunione consentirà a Pittella di capire il clima interno al proprio partito dopo le vicende di questi ultimi giorni.
Ovviamente non sfugge a nessuno che quell’asse Speranza - Pittella che avrebbe potuto portare a un tipo di giunta è diventata impercorribile. A meno di colpi di scena e di valutazione che al momenti potrebbero sfuggire. Di certo i due anche ieri pare (secondo le fonti) che si siano parlati. Ultimo tentativo per uscire dall’empasse? Forse ma è davvero complicato immaginare che si possa procedere come se non sia avvenuto lo strappo netto a Roma tra Speranza e Renzi. E fare finta, in più, che i renziani lucani di Pittella non abbiamo mandato quel documento che silura Luongo e mette in dicussione il ruolo dei due segretari provinciali del Pd, Molinari e Bellitti che pure erano indicati come possibili (almeno uno dei deu) nuovi assessori.
Si rischia un ennesimo scontro in casa Pd. E c’è pure chi parla di “autogol” dei renziani: come si fa a chiedere la composizione degli organismi di partito e invece dall’altro lato procedere alla composizione della giunta senza passare prima dagli stessi organismi?
Insomma si preannuncia una bailamme. Anche se Pittella potrebbe emulare Renzi e fare il caterpilar e chi ci sta ci sta. Che in fondo sarebbe probabilmente l’unico modo per chiudere il rimpasto prima delle elezioni di Matera.

s.santoro@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?