Salta al contenuto principale

In arrivo “metà” rimpasto
Verso la nuova Giunta: due nuovi e due conferme

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

POTENZA - Siamo agli sgoccioli. Pochi giorni ancora e dovrebbe nascere la nuova giunta regionale targata Pittella. Il governatore lucano potrebbe chiudere i giochi già a metà di questa settimana.

Di certo sono ore frenetiche e la questione nelle prossime dovrebbe ancora di più prendere vigore. Già da domani con il vertice dei partiti di maggioranza alla Regione convocato dallo stesso Marcello Pittella.

Alla riunione sono stati invitati i segretari regionali dei partiti dopo che nelle scorse settimane Pittella si è confrontato solo con i consiglieri regionali.
Ad ogni modo è chiaro che se da un lato il presidente della Regione è deciso da accelerare per chiudere il Rimpasto nel più breve tempo evitando di arrivare sotto sotto al voto amministrativo del 31 maggio prossimo, dall’altro lato il quadro politico è completamente in fibrillazione dopo i fatti romane sull’Italicum.

Non è un mistero infatti, che in casa Pd sia scoppiata una vera e propria guerra che coinvolge tutti e che ha visto l’attacco duro dei renziani nei confronti del segretario regionale del Partito democratico, Antonio Luongo “reo” di non aver (unico in Italia) sottoscritto il documento di matteo Renzi sulla riforma elettorale.

E quindi tra Pittella e Speranza è calato il gelo. Con tutto quello che ne consegue. Ovvio che tutti i ragionamenti portati avanti negli ultimi due mesi sono praticamente diventati, in 4 o 5 giorni, roba da archivio. Insomma diventa complicato veder diventare assessore regionale uno dei due segretari provinciali dem (Pasquale Bellitti a Matera e Antonello Molinari a Potenza).
Il nuovo scenario che dovrebbe concretizzarsi a breve è quello di un rimpasto a metà con la nomina di due esterni e la riconferma di due assessori in carica. Per le riconferme pare ci siano pochi dubbi: Flavia Franconi e Aldo Berlinguer con l’addio praticamente certo di Liberali e Ottati. E i due nuovi assessori dovrebbe essere Luca Braia (all’Agricoltura) voluto da Renzi e da Pittella in primis e poi di un tecnico. Il nome più gettonato è sempre quello dell’attuale segretario della Uil, Carmine Vaccaro.

Anche se a onor del vero pare che nelle prossime ore potrebbe ripartire il pressing dei partiti minori con il Psi di Livio Valvano che punta sempre alla nomina del consigliere regionale, Francesco Pietrantuono.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?