Salta al contenuto principale

Nasce l'Unione dei Comuni del Lagonegrese
In comune i servizi, per spendere meno e meglio

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

Oggi, nella la sede comunale di Lauria, i nove sindaci aderenti all’Unione lucana del Lagonegrese (Lauria, Lagonegro, Latronico, Maratea, Nemoli, Rivello, Trecchina, Castelluccio Superiore e  Castelluccio Inferiore) hanno formalizzato ufficialmente la nascita della nuova creatura politico-istituzionale.

In un comunicato è sottolineato che si tratta «dell’approdo finale, che arriva dopo il via libera ottenuto nei giorni scorsi dai rispettivi consigli comunali allo Statuto del nuovo ente».

I sindaci, in particolare, hanno firmato un Atto costitutivo in cui si conviene «che l’Unione si realizza allo scopo di esercitare congiuntamente i servizi e le funzioni conferite dai Comuni aderenti, ma anche allo scopo di promuovere lo sviluppo delle comunità locali che la compongono. Inoltre, con riguardo alle proprie attribuzioni essa rappresenta gli interessi dei cittadini che risiedono nel territorio di riferimento. L’Unione, si legge nel documento, promuove la progressiva integrazione dell’azione amministrativa fra tutti i Comuni che la costituiscono».

L’Unione «ha sede nel Comune di Lauria, anche se i suoi organi ed uffici possono rispettivamente riunirsi ed essere situati in luoghi diversi, purché ricompresi nel territorio dell’Unione. Gli organi dell’Unione (il Presidente, la Giunta ed il Consiglio dell’Unione), la loro disciplina, le funzioni e i servizi conferiti, i principi di organizzazione, le norme finanziarie e contabili, il recesso, lo scioglimento ed i rapporti fra i Comuni aderenti, sono disciplinati dallo Statuto dell’Unione». (ANSA).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?