Salta al contenuto principale

C'è la svolta renziana
Santarsiero più vicino a Delrio

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

POTENZA - Si conoscono dai tempi dell’Anci. Poi è rimasta stima reciproca ma su due posizioni politiche differenti. Il lucano su Cuperlo - Folino, l’altro fedelissimo di Renzi a Roma. Nelle corse settimane però i due hanno ricominciato ad avere rapporti più stretti.
Si tratta del consigliere regionale del Pd, Vito Santarsiero (ex sindaco di Potenza) e del ministro alle Infrastrutture (ex sindaco di Reggione Emilia) Graziano Delrio.
I due hanno stretto amicizia quando Delrio era presidente nazionale e Santarsiero era il responsabilile per il Sud dell’Associazione nazionale dei comuni.
Entrambi di estrazione politica moderata e cattolica. Entrambi con un passato da militanti e dirigenti locali nel Partito popolare italiano.
Ce ne è abbastanza per immaginare anche un percorso politico parallelo nell’attuale e nel futuro. Anche perchè Vito Santarsiero negli ultimi tempi ha palesato più di qualche malumore a restare nel campo dei cuperliani e in particolare a rinsaldare l’alleanza politica con Vincenzo Folino e quindi con Roberto Speranza dopo le ultime vicende politiche sia nazionale che locali. Insomma per Santarsiero si pone (estremizzando) l’antica questione: meglio morire democristiani o comunisti? E di certo preferisce la prima.
Poi ci sarebbero altre questioni legate alle ambizioni personali in riferimento ai giochi a incastro sulla prossima giunta regionale e anche qualche amarezza recente sulle nomine. Insomma non c’è ancora nulla di ufficiale. Ma Santarsiero a breve (magari dopo le amministrazioni di fine mese) dovrebbe annunciare la propria adesione alla corrente renziana del suo amico Delrio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?