Salta al contenuto principale

Lettera aperta a Luongo
«Basta tatticismi, si faccia il congresso cittadino»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Caro Segretario, la mancata convocazione del Congresso cittadino del Partito democratico ha determinato da mesi la sospensione degli organi di partito e di ogni attività politica“ con gravi ripercussioni sulla sua immagine e sul suo ruolo di indirizzo e guida che ormai è venuto clamorosamente a mancare tanto in città quanto in Consiglio comunale.
Il malessere dei nostri concittadini, dei nostri iscritti e simpatizzanti è altissimo, di fronte ad una prospettiva futura sempre più incerta.
Siamo il primo partito cittadino ed avremmo dovuto già da tempo aprire un confronto con tutta la città, discutere dei suoi problemi e offrire soluzioni.
Nelle ultime settimane in più occasioni abbiamo ricevuto sollecitazioni per la celebrazione di un congresso che, come è stato sottolineato, non può ormai più attendere.
Un Congresso aperto, di confronto vero per rilanciare il partito, legittimare organi dirigenti e definire una chiara linea politica e programmatica.
Dinanzi a tutto ciò il mio ruolo di Presidente dell'assemblea mi chiama alla responsabilità di rompere questo silenzio e di chiedere a lei, nella sua autorevolissima veste di Segretario Regionale, di porre termine a tale situazione e di adoperarsi affinché si indica immediatamente il Congresso Cittadino al fine di evitare forme alternative si convocazione.
Nella consapevolezza di ben comprendere la criticità del momento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?