Salta al contenuto principale

Migranti, la Basilicata vuole accogliere
Pittella propone un consiglio regionale ad hoc

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Ieri l'invettiva contro le parole di Roberto Maroni, e la posizione leghista sull'accoglienza ai migranti. «Un rigurgito razzista», ha detto il presidente della Regione Marcello Pittella. Che oggi torna sul tema.

Lo ha fatto in consiglio regionale, proponendo la convocazione di una seduta sul tema dell’accoglienza dei migranti nel territorio regionale.

La richiesta è stata formalizzata oggi, dopo le interrogazioni del consigliere regionale, Gianni Rosa (Fdi) sull’accoglienza immigrati e del consigliere Gianni Leggieri (M5s) sul Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Palazzo San Gervasio.

«Ritengo necessario - ha detto il presidente - dedicare alla discussione delle politiche di accoglienza e di inclusione sociale che stiamo mettendo in campo, una seduta appositamente dedicata, dopo aver avuto dalle Prefetture un quadro puntuale e dettagliato sulla situazione».

I dati al momento parlano di 1150 presenze in Basilicata: prima della mia dichiarazione della volontà di accoglierne duemila in Basilicata erano presenti nel nostro territorio circa mille cittadini extracomunitari. «C’è stata da parte mia - ha spiegato Pittella - una interlocuzione ufficiale con la Prefettura di Potenza, con il delegato dell’Anci nazionale, con gli enti locali. In quell’occasione abbiamo registrato un’adesione spontanea di 20 Comuni che si vanno ad aggiungere a quelli che da tempo ospitano i migranti nei rispettivi territori. Tutto questo per dire che stanno funzionando le azioni messe in campo dal governo regionale, dalla Prefettura, dalle forze di polizia, insieme alla task force regionale e alle associazioni, perché questo processo di inclusione fosse guidato e non subito dalle popolazioni».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?