Salta al contenuto principale

Selvaggi: «Sarò un assessore a tempo pieno»
Priorità ascoltare le associazioni e valutare le proposte

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 50 secondi

MATERA - «Non è stata una scelta fatta a cuor leggero, è stata una scelta ponderato, il mio sarà un incarico a tempo pieno in cui essere in Comune ed ascoltare associazioni, cittadini il più possibile». Si presenta così con un’apertura all’ascolto ed una voglia spiccata di dialogo il nuovo assessore ai Sassi Anna Selvaggi che a quasi due settimane dal suo insediamento spiega il lavoro di questi primi giorni e soprattutto l’approccio metodologico che c’è davanti.
«Mi dedicherò completamente a questo appuntamento, ho iniziato già il mio lavoro di ascolto di associazioni, voglio cercare di arrivare ad una soluzione dei problemi attraverso il confronto con i cittadini. In questi giorni per esempio stiamo affrontando anche la questione degli accessi pubblici alla rete wifi che vanno risolti, stiamo ponendo mano ad un infopoint così come abbiamo già fatto attraverso un protocollo di intesa con l’Apt per cercare di migliorare e riqualificare i punti di accoglienza che già ci sono».
Un lavoro ampio ed articolato, tra l’altro in un settore importante, nevralgico ma anche articolato come quello del turismo. Un settore che rischia di toccare anche altre questioni spinose che possono andare dalla circolazione stradale ai parcheggi, dalla ztl all’accesso al centro storico. Questioni che riguardano anche altri assessorati e si intersecano con le dirette competenze dell’assessore Selvaggi.
«Sappiamo che ci sono tante cose, dovremo per esempio pensare ad un terminal bus che possa regolamentare gli accessi perchè i bus turistici e quelli di linea non possono arrivare tutti quanti in piazza Matteotti. Dovremo mettere mano a queste questioni così come dovremo cercare di capire come migliorare la viabilità nell’accesso ad alberghi e centro storico, pensare a servizi navetta che possano portare gli ospiti alle strutture alberghiere, in questo senso incontrare Federalberghi nei prossimi giorni sono convinto che mi potrà essere davvero molto utile.
Così come dovremo intervenire sulla gestione dei parcheggi che è un’altra questione importante». E sarà delicato anche riuscire a contemperare le esigenze diverse, spesso opposte che soprattutto nel centro storico possono avere operatori commerciali e residenti.
Una serie di passaggi con una strada spesso stretta e che comunque bisognerà praticare. Oltre all’ascolto poi all’Amministrazione materana servirà anche definire una linea e prendere delle decisioni operative evitando qualsiasi rischio di impasse.
Ma anche su questo aspetto l’assessore Selvaggi non ha molti dubbi.
«Io sono aperta all’ascolto perchè nella mia mentalità di imprenditrice per riuscire ad operare e a prendere decisioni è prima necessario acquisire tutte quante le informazioni, una volta avute queste informazioni poi andranno evidentemente fatte delle scelte ma se non ascolto non posso riuscire a realizzare quelli che sono gli obiettivi che abbiamo davanti».
Il campo operativo sulle questioni turistiche è ovviamente molto ampio e si fa a incastrare con molti altri aspetti di gestione complessiva della città ma risulta probabilmente questo il settore nevralgico su cui la nuova Amministrazione deve porre attenzione perchè è la vera cartina di tornasole di ciò che Matera riesce oggi a fare e ad essere agli occhi degli ospiti sempre più numerosi che arrivano in città.
p.quarto@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?