Salta al contenuto principale

Morte di Adriano Pedicini. Le reazioni di De Ruggieri, Adduce e Latronico

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 11 secondi

La tragica morte di Adriano Pedicini, l'ex consigliere comunale di Forza Italia, folgorato ieri mentre percorreva con la sua bici la strada 175 che collega Matera a Montescaglioso, ha profondamente colpito il mondo politico lucano. Tra le prime reazioni si registra quella del sindaco Raffaello De Ruggiero che lo ricorda così: «La Città è in lutto per la drammatica e improvvisa morte di Adriano Pedicini, vittima di una fatalità inaspettata e terribile. Sento il dovere di esprimere ai suoi familiari, in particolare alla moglie e ai suoi figli, il personale cordoglio per tale inaccettabile scomparsa, un cordoglio che esprimo anche a nome dell’intera comunità materana.

 Adriano Pedicini ha servito per molti anni con lealtà ed impegno la nostra istituzione comunale, offrendo contributi di serietà e di competenza, affrontando con appassionato valore civico i numerosi e differenziati problemi della nostra Città.

La sua scomparsa rappresenta una perdita di questo suo valore e di questo suo impegno che cercheremo di testimoniare nella continuità del nostro mandato istituzionale». Anche l'ex sindaco Salvatore Adduce ha voluto ricordare la figura di Pedicini: «Una morte così non te la puoi immaginare. Con Adriano abbiamo attraversato cinque anni di intenso lavoro. Lui in consiglio comunale e alla presidenza della commissione bilancio con impegno e serietà. Ha contribuito anche con toni accesi al grande percorso di Matera capitale europea della cultura mettendo al primo posto l'interesse della città e della comunità. Ci siamo spesso sollecitati con forza per raggiungere l'esito più favorevole in consiglio comunale. Adriano aveva un grande amore per la bicicletta e il ciclismo ed è morto sulla sua bici. Quante volte mi ha sollecitato a porre attenzione a questo sport così popolare e così importante. Ci mancherà la sua passione,il suo spirito pubblico,la sua grande umanità». Il ricordo dell'onorevole Cosimo Latronico, parlamentare di Forza Italia: «Adriano ci lascia , in modo imprevisto ,in modo inatteso mentre esercitava la sua passione , in bicicletta ,il destino lo ha incontrato e se lo è' ripreso .
Commozione, dolore, stupore ,tanti attestati di stima mentre la notizia ieri raggiungeva increduli tantissimi amici.
Adriano se ne è andato così com'era ,trasportato della sua passione .
Nella vita era così ,in fondo, un uomo generoso, sempre preso , come se la vita gli chiedesse un impegno oltre l'ordinario.
Lo ricordo così anche dopo l'ultima campagna delle amministrative , ricordava il suo impegno a prescindere dai voti conseguiti ,in fondo non sapeva calcolare lui, si prodigava per come poteva .
La cifra della sua vita era una generosità naturale e sincera che ti colpiva anche quando non la comprendevi.
Non si adagiava voleva essere utile , compromettersi con la dimensione sociale .
Ci siamo lasciati così qualche giorno fa ,che della sua disponibilità avremmo tenuto conto , e delle sua esperienza ci saremmo avvalsi ,
Non siamo riusciti Adriano ,il destino ,che conduce le cose  fuori ed oltre i piani degli uomini, ti ha voluto con se .
Fatichiamo a comprendere ,ma ci inchiniamo difronte al mistero della vita e della morte.
Di te conserviamo il ricordo di una vita intensa , appassionata ,ricca di una energia interiore che ti rendeva amico e vicino al prossimo.
La sua signora , i sui figli , i suoi familiari  nell'incolmabile  dolore del distacco prematuro possano trovare conforto nella certezza  che Adriano e' stato il testimone di una generosità affettuosa che ricorderemo sempre .
La città di matera ed i tanti amici lo ricorderanno così.
Un angelo che ha raggiunto la sua dimora ,la sua vocazione per cui tutta la vita era stato inquieto». I funerali si svolgeranno oggi, martedì 4 agosto, alle 17 nella chiesa di S. Agnese. 
Addio Adriano. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?