Salta al contenuto principale

La maggioranza Pittella ora si conta
Comincia la maratona in consiglio regionale

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 12 secondi

POTENZA - Inizia oggi pomeriggio la lunga maratona in Consiglio regionale per la manovra Finanziaria estiva che di fatto chiude l’ente Regione per le ferie di agosto. Dovrebbero essere tre le giornate consecutive a cui si apprestano ad affrontare i consiglieri regionali.

Non è ancora chiaro se il disegno di legge sull’Assestamento di bilancio della Regione verrà affrontato già da oggi o rinviato a domani mattina.

In ogni caso oggi all’ordine del giorno ci sono altri punti prima tra cui l’esame della delibera della Giunta che autorizza il presidente della Regione, Marcello Pittella a promuovere il conflitto di attribuzione davanti alla Corte costituzionale del decreto attuativo dell’articolo 38 della legge sblocca Italia, per violazione dell’articolo 120, ultimo comma, della Costituzione.

A seguire altri punti tra cui tre disegni di legge riguardanti la “Nuova legge organica in materia di artigianato", il “Sistema integrato per l’apprendimento permanente ed il sostegno alle transizioni nella vita attiva (Siap)” e le “Disposizioni urgenti inerenti la Stazione unica appaltante”.

Solo dopo si passera alla manovra finanziaria della Regione che comunque ieri ha ottenuto il sì a maggiorazna delle Commissioni consiliari.

Con un “giallo”. Si sono astenuti due consiglieri di area pittelliana. L’esponente del Pd, Vincenzo Robortella e Luigi Bradascio del gruppo consiliare “Pittella presidente”. Ovviamente il loro voto in aula dovrebbe essere scontato a favore della maggioranza che di certo non può fare a meno di due voti ritenuti sicuri.

Per quanto riguarda i dettagli della Manovra finanziaria, oltre al Salva Potenza di cui si è già ampiamente discusso, dalla Regione è stata reso noto che gli impegni economici più significativi riguardano l’integrazione dei fondi destinati alle province di Potenza e di Matera (15 milioni di euro per il 2015 e 5 milioni rispettivamente nel 2016 e nel 2017); gli interventi di competenza dei Comuni per interventi di somma urgenza (5 milioni di euro); il fondo per i Comuni in difficoltà (circa 4 milioni di euro); il programma annuale regionale di forestazione e il programma “vie blu” (circa 10 milioni di euro nel 2016); i contratti di servizio per il Trasporto pubblico locale su gomma e ferro (circa 52 milioni di euro); la quota regionale al Psr (4 milioni di euro).

Numerosi anche gli interventi in materia sanitaria con, tra le altre cose, un finanziamento di 4 milioni a valere sul triennio 2015-2017 per l’attuazione del processo di riconoscimento dell’Istituto reumatologico Lucano (Irel) e un contributo straordinario all’Aias di Melfi per il trasporto operato in favore dei disabili (1,5 milioni di euro).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?