Salta al contenuto principale

Emiliano e Pittella a Nova Siri
"Siamo il Sud che si dà da fare"

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 5 secondi

“Dal Sud l'Italia che funziona”. È questo il tema della Festa democratica di Nova Siri tenutasi ieri sera alla presenza dei governatori di Puglia e Basilicata, Michele Emiliano e Marcello Pittella.
Non più un Sud che piange, ma che vuole dare al Paese una spinta propulsiva per lo sviluppo. Questo il messaggio lanciato dai presidenti delle due Regioni, incalzati dal direttore di Telenorba, Enzo Magistà che ha esordito dicendo che «Le sei regioni del Sud sono governate tutte dal centrosinistra, fatto storico quasi irripetibile».

A parlare per primo é Emiliano.
«Il Pd - ha detto il presidente della Puglia - é come la mamma si danno le colpe sempre a lei. Ma senza mamma si sta peggio. Quanto a Renzi, si rende conto che lo voglio aiutare? Io non avevo idee diverse se non quella di fare il presidente della Puglia. Quanto a Matera 2019, la Puglia vuole mettersi a disposizione come Garrone del libro Cuore. Abbiamo raddoppiato subito la Bari-Matera. Verri? Sarebbe bello se una sola persona incarnasse la questione per entrambe le regioni. La vittoria di Matera é stata la vittoria di tutti i sud del mondo. Sulle trivelle la penso come Obama, basta emissioni di Co2 nell'atmosfera».

Poi la volta di Pittella.
«Senza umiltà e conoscenza - ha esordito il presidente lucano - non si può fare sviluppo e futuro. Sono stato a Malta per imparare l'inglese. Durante l'estate ho messo insieme le priorità. Su quaranta ne dobbiamo sviluppare subito quattro. Abbiamo tra le preoccupazioni anche quelle che lo scenario nazionale ci consegna. Avremo un settembre caldo che riguarda il nostro partito. Scenari di geopolitica che posso stravolgere le cose rispetto al passato. Poi c'è il tema dell'integrazione che riguarda il sud ma tutta l'Italia, perché alcune regioni del nord sono il sud dell'Europa.

Mi chiedo: si può fare ambiente in una regione che non supera il 35 per cento di raccolta differenziata?
Abbiamo avuto una presenza importante di turisti. Questo tema é prioritario per noi. Tema che fa il paio con la vicenda trivelle. Mettere insieme le regioni del sud può rappresentare una chiave di volta per un sud che ha finora fatto la politica del fai da te spendendo in maniera improduttiva i fondi europei.
La vicenda Matera? Verri é una persona di grande qualità, ha recuperato un grandissimo risultato. Gli abbiamo ribadito fiducia. Sediamoci intorno ad un tavolo e vediamo come organizzare questa sinergia tra regioni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?