Salta al contenuto principale

Attenti al sindaco
(come trasformare Matera2019 in Basilicata2019?)

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

Chissà a Potenza come l'accoglieranno lunedì pomeriggio gli amici potentini - come li chiama - che hanno chiesto di incontrarlo.

Se apprezzeranno o meno la battuta, sprezzante e tutta politica, fatta ieri in conferenza stampa a Matera (“un tempo si camminava per via Pretoria, oggi si cammina per il Gallitello”), a indicare la crisi di un capoluogo rimasto solo sede della centrale del potere che in verità si trova a Poggio tre Galli.

Nel vuoto assoluto di una città in decadenza in cui emergono sforzi individuali già sperimentati nel corso degli anni (per esempio quello presentato ieri, il festival delle Cento Scale), è dunque al sindaco di Matera che si chiede una linea, un indirizzo.

De Ruggieri in campagna elettorale aveva rifiutato l'invito a venire a Potenza, ora torna da vincitore all'indomani di una dura presa di posizione proprio contro il governo regionale sulle infrastrutture e le priorità per Matera.

E dunque è da tenere d'occhio, per le prossime mosse. Perchè non c’è rischio maggiore per quella politica che certo ha tramato pensando di aggiustare le sue cose dietro il volto spendibile dell'avvocato, del “diventare grande” del non più giovane sindaco.

Diventare grande significa diventare autonomo. O svincolato dai paraurti. Oggi è Pittella e domani?

A meno che, ed anche questo è possibile, non sia una astuta e ben nota strategia, cioè quella di sparare chiedendo cento per ottenere cinquanta. L

’effetto per la comunità è senza dubbio positivo, un po' meno per chi ha sperato di silenziare l’opposizione e ora si trova con due fronti aperti. C’è infine una riflessione territoriale.

Il triangolo del Mezzogiorno, per come lo concepisce De Ruggieri, è tutto verso la Puglia. Potenza, anche per comprensibili ragioni geografiche, è tagliata fuori.

A volte si esagera (francamente un patto per sostenere Taranto capitale italiana della cultura è piuttosto inverosimile), e così rimane irrisolto l'interrogativo: come trasformare Matera2019 in Basilicata2019?

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?