Salta al contenuto principale

Due velocità su Matera 2019
Le parole di Tortorelli riaprono il caso “Verri”

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 15 secondi

MATERA 2019 rimane argomento caldo. C'è una parte della maggioranza che alza le barricate rispetto alle posizioni espresse in campagna elettorale.

L'ultimo esempio in ordine di tempo la risposta di Angelo Tortorelli (presidente della Camera di Commercio ma anche esponente di maggioranza e presidente del Consiglio comunale) che  sullo stand di Matera 2019 alla Fiera del Levante rimbrotta duramente Verri e chiude dicendo: “Rimane solo da chiarire a quale titolo il dottor Verri sia intervenuto”, frase che sintetizza di fatto la posizione critica nei confronti di Verri che, importante sottolinearlo, non viene definito direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019 ma semplicemente dottor Paolo Verri.

Nella convinzione che non esistono atti ufficiali di nomina di Verri a direttore e che quella carica, dossier alla mano, debba essere scelta attraverso un avviso pubblico. Elementi evidenti che emergono ancor di più in questi ultimi giorni allorquando anche il contenuto della nota di audizione presso la commissione europea a Bruxelles viene in qualche modo messo in dubbio.
Posizioni che lasciano pensare che ci sia nella maggioranza, o forse in parte di essa, la volontà di accelerare su alcune questioni legate a Matera 2019 soprattutto rispetto alla posizione di Verri.

Non era difficile intendere che in pochi si sarebbero strappati i capelli in maggioranza di fronte ad un approdo di Paolo Verri alla corte del presidente della Regione Puglia Emiliano.

In realtà però l'impressione è che sulla questione ci sia una sorta di vera e propria doppia velocità.
Da un lato la spinta di una parte importante, notevole, corposa della maggioranza che punta alla sostituzione di Verri magari lasciandolo andare in Puglia senza colpo ferire, Tortorelli ma anche Cotugno, Tosto come Buccico o Viti difficilmente frenerebbero questo tipo di eventualità.

Esiste però anche una spinta a rimanere che non proviene solo, pur non essendo indifferente, dal presidente della Regione Pittella e da quella parte della maggioranza che comunque è a lui più vicina e che non spingerà per una sostituzione di Verri.
Poi c'è una posizione che non è completamente chiara o che quantomeno appare in evoluzione ed è proprio quella del primo cittadino Raffaello De Ruggieri.

Inizialmente c'era sicuramente una determinazione ad arrivare, nei tempi e nei modi dovuti, ad un avvicendamento alla direzione della Fondazione, oggi sembra esserci sotto questo profilo una frenata.

De Ruggieri vuole ancora sostituire Verri? O le parole di parte della maggioranza che rispecchiano il pensiero di Tortorelli sono dette a nuora perchè suocera intenda?

La situazione avrà necessariamente bisogno di una evoluzione anche perchè il punto della vicenda non è la permanenza nel progetto o meno di Verri (elemento che eventualmente solo il tempo potrà dire se indifferente o meno) ma la definizione di una chiara strada da seguire.

La scelta di questa maggioranza quale è? Verri resta? O Verri se vuole può andare in Puglia?

Anche perchè tornando al comunicato di Tortorelli se c'è uno stand ad un evento come la Fiera del Levante e si avvisa il presidente della Fondazione cioè De Ruggieri ed allora non si capisce perchè non si debba avvertire anche il direttore.
E se Verri non è riconosciuto come direttore ed allora che cosa resta a fare?

Ed allora perchè De Ruggieri lo ha portato con sé a Bruxelles qualche giorno fa? Perchè Verri a Bruxelles c'era? Almeno l'ultimo punto interrogativo dovremmo poterlo togliere.

Molti rimangono invece i dubbi su quello che si vuol fare, su chi resta e chi va, su chi è oggi il direttore di Matera 2019.
Per Pittella è Verri, per Tortorelli non lo è. Per De Ruggieri? Lo sapremo presto.

Forse. Oppure potremmo non saperlo mai. Del resto ci sono tre anni per sciogliere questi interrogativi.
Il nome lo sceglierà chi è deputato a farlo. L'auspicio è che sia però il direttore di tutti. Non solo di alcuni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?