Salta al contenuto principale

A Potenza un nuovo patto De Luca - FdI
Il segretario Petrullo: «Il Pd si faccia da parte»

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 20 secondi

UNA lunga riunione, come il sindaco De Luca e Fratelli d’Italia non facevano da tempo (in pratica dalle elezioni), a causa dei rapporti sempre più freddi, di fatto congelati, dalla lunga mediazione che il primo cittadino ha tentato con il Partito democratico.
E che ora ripartono dalla nomina dei due assessori, di cui uno - Rocco Coviello - uomo di Gianni Rosa e soprattutto da una Giunta che non ha i colori del Pd. E proprio il fallimento (almeno momentaneo) della trattativa con i democratici, dà nuovo slancio al dialogo tra De Luca e il maggiore partito che, più di un anno fa, ne aveva sostenuto la corsa a Palazzo di Città, con la riunione interlocutoria che si è svolta ieri pomeriggio. Al termine della quale, i Fratelli d’Italia lucani, per voce del segretario cittadino, Luciano Petrullo hanno, per prima cosa, confermato la soddisfazione per la scelta di De Luca di integrare la Giunta, senza l’apporto del Partito democratico: condizione, questa, considerata da sempre prioritaria per il partito di Gianni Rosa. «Non un esecutivo ponte. Questa squadra di governo dovrà andare avanti il più al lungo possibile per garantire continuità amministrativa e far fronte alle tante emergenze che la città si trova ad affrontare, a partire da quella ambientale». Non solo un auspico, per il segretario Petrullo, ma soprattutto una sensazione: «Credo che questa sia anche la volontà del sindaco De Luca, quella di una squadra di Governo definitiva. Il Pd ha perso la sua occasione e adesso deve farsi da parte, per consentire una reale svolta nella gestione della città capoluogo». Si basa su questo il nuovo “patto” De Luca - Fratelli d’Italia, dopo mesi di rottura in un clima di crescente tensione, che li aveva portati a numerosi scontri, anche se indiretti. La riunione di ieri, infatti, è stata anche occasione per tracciare un bilancio su questo anno di amministrazione. Con la volontà ribadita di Fratelli d’Italia di ripartire dai programmi e dalle cose concrete per il capoluogo.
Il Consiglio comunale
Nel frattempo, ieri mattina, la nomina dei due nuovi assessori (Luigi Vergari al Bilancio e Rocco Coviello all’Ambiente) è stata ufficialita nella seduta di Consiglio comunale che si era riunito per approvare le modifiche al Bilancio, secondo le integrazioni e le correzioni chieste da Ministero dell’Interno. La seduta, però, è stata rinviata al pomeriggio di oggi, dopo la richiesta avanzata dal consigliere Antonio Pesarini (gruppo misto), di chiarimento sulla voce del patrimonio immobiliare del Comune riportata in Bilancio. Ne è seguita una conferenza dei capigruppo, a cui ha preso parte anche il neo assessore al ramo, e la decisione di rinvio dei lavori. Riunione aperta dagli interventi sulle nuove nomine nell’Esecutivo De Luca. «Una scelta corretta», ha commentato il capogruppo del Pd, Giampiero Iudicello, che ha definito quello di Vergari «un nome autorevole e competente». «Giusta» , per il segretario dei democratici di Potenza anche la scelta di affidare la delega per il settore dell’Ambiente, «che risultava da troppo tempo scoperto». «E’ il momento di concentrarci sulle cose da fare. Stare tutto questo tempo sui giornali non credo che abbia giovato all’azione amministrativa. Siamo pronti a una responsabile azione per far passare tutti i provvedimenti che riterremo positivi per la città di Potenza», ha detto Iudicello. Positivo anche il commento del consigliere di Fratelli d’Italia, Alessandro Galella: «Una sfida importante per i due assessori, constatata la rilevanza delle deleghe ricevute. Auguriamo a entrambi un buon lavoro, auspicando che la presenza del dottor Vergari consenta un miglior approccio alle materia di propria competenza E all’assessore la cui provenienza è dei Fratelli d’Italia, non posso che chiedere un impegno particolare a cominciare dall’Acta e dal problema canile e randagismo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?