Salta al contenuto principale

«Caro sindaco cambia passo»
Prime richieste dalla maggioranza a De Ruggieri

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 47 secondi

MATERA – “Un cambio di passo immediato e un’attenzione per tutti i consiglieri perché non verranno approvati provvedimenti già presi e non concordati. Inoltre un feeling più stretto tra i singoli assessori e tutti quanti i consiglieri comunali”. Sono queste di fatto alcune delle richieste che i quattro consiglieri di maggioranza Angelo Sardone, Antonio Sansone, Rocco Buccico e Michele Casino hanno avanzato al sindaco De Ruggieri nel corso di un incontro che c’è stato nelle scorse ore. L’incontro nasceva da una nota che i quattro consiglieri avevano consegnato in via riservata al primo cittadino per sollecitare un diverso confronto e coinvolgimento all’interno della maggioranza. Stando alle indiscrezioni che siamo riusciti ad intercettare al momento si tratta di rodare al meglio il lavoro di giunta e sindaco e il rapporto con i consiglieri e con le diverse anime della maggioranza. Non viene assolutamente posto, ad oggi, un problema di ordine politico, confermata a pieno la fiducia al primo cittadino e non sono in vista in tempi brevi richieste di cambi anche all’interno della squadra che compone l’esecutivo. Certo lo stesso De Ruggieri è ben cosciente del fatto che molti di questi malumori hanno origine proprio nella composizione della giunta e in scelte non completamente concordate. Ma oggi questioni di rimpasto sul tavolo non ve ne sarebbero, è altrettanto chiaro poi che “questa è una giunta tecnica e di qualche aggiustatina politica avrà bisogno prima o poi”. Ma l’argomento non sembra essere oggi una priorità, semplicemente una prospettiva che l’esistenza stessa di questi malumori finisce inevitabilmente per rafforzare.
Ad oggi però quello che è stato sottolineato e ribadito al primo cittadino è che la macchina amministrativa, a cominciare dalle scelte della giunta deve procedere con maggiore velocità e snellezza nell’affrontare i problemi. Serve un cambio di passo o “forse meglio dire un’accelerata” dopo questi mesi nei quali “si è verificata la situazione e si è oliata la macchina, adesso dobbiamo correre e non solo per quel che riguarda Matera 2019”. In questo senso il richiamo dei quattro consiglieri coinvolge direttamente il sindaco così come il fatto che al primo cittadino è stata ribadita la piena fiducia ma è stata anche sollevata l’esigenza di mantenere un rapporto costante con tutte quante le componenti della maggioranza che chiedono identica attenzione e visibilità, non solo con alcune come sarebbe successo fino ad ora. Al sindaco le questioni sarebbero state poste tutte quante con grande fermezza, attendendo riscontri concreti sin dai prossimi appuntamenti e chiedendo quella svolta, quel cambio di passo, quella differenza che finora non sarebbe stata adeguata percepita. Almeno non da questo pezzo importante della maggioranza, anche perchè identico pensiero sarebbe anche di altri solo che per il momento alcuni preferiscono mantenere un profilo più basso in attesa delle prossime scelte dell’amministrazione.
Altro elemento importante che non può essere trascurato è il fatto che i quattro consiglieri di maggioranza, Sardone, Sansone, Buccico e Casino hanno situazioni, opinioni e priorità non necessariamente comuni. Non costituiscono insomma un gruppo politico convergente all’interno della maggioranza ma semplicemente identificano criticità e problematiche comuni che ad oggi li mettono nelle condizioni di fare le stesse battaglie. E’ probabile poi che sia sotto il profilo programmatico e sia sotto quello politico abbiano richieste, priorità e opinioni diverse ma oggi identiche rimostranze da avanzare al primo cittadino.
Il tempo dirà se e come De Ruggieri riuscirà a gestire questo tipo di criticità, se si riuscirà ad avere un riequilibrio dei rapporti di forza in maggioranza oggi sbilanciati in alcune direzioni anzichè in altre e se la giunta riuscirà a produrre quel cambio di passo e quella condivisione di scelte che viene invocata. Un processo molto meno semplice di quello che può apparire soprattutto in una maggioranza così eterogenea come quella che guida il Comune di Matera. Soprattutto con un sindaco che continua ad essere il garante di un progetto ma che al momento non sembra riuscirà a produrre scelte che tengano tutti quanti contenti ma solo situazioni che accontentano alcuni e non altri. Un contesto atteso, per certi versi inevitabile e che sarà il banco di prova politico del futuro di quest’Amministrazione. Attesa ad un’accelerata per tradurre in realtà molte delle questioni quotidiane sul tappeto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?