Salta al contenuto principale

La crociata di Pace
Inutile e dannosa

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Non sarei mai intervenuto, ma c'è un limite a tutto, soprattutto se si è esplicitamente chiamati in causa. In una crociata fuori posto, nella peggiore tradizione dell'intolleranza religiosa Pace dopo l'incredibile comizio di ieri in Consiglio continua a lanciare anatemi ritenendo di poter rappresentare la “verità” ed essere “numetutelare”. Papa Francesco fortunatamente ci offre altra Chiesa e altra “identità cristiana”, inclusiva e mai oggetto di scontro e fratture, e soprattutto rispettosa delle persone e delle loro scelte. Un dibattito sano è stato offeso da una inutile e dannosa crociata propagandista e strumentalmente politica per provare a rappresentare un elettorato che non si lascia né imbrigliare né schematizzare.

Fortunatamente abbiamo uno Statuto permeato dei valori del Cattolicesimo Democratico, quelli veri e più profondi, condivisi, apprezzati e votati da tutti i membri della Commissione prima e del Consiglio poi. Dovrebbe essere motivo di soddisfazione per ogni cattolico. C'è chi pensa invece di giocare con i valori per qualche manciata di voti. Ricordo la frase del Cardinale Tettamanzi "meglio essere cristiani senza dirlo che dirlo senza esserlo".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?