Salta al contenuto principale

Superprecari ancora per tutto il 2016
La giunta regionale presenta in Consiglio un ddl di proroga

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 33 secondi

POTENZA – Prorogare di un ultimo anno i contratti di collaborazione per l’assistenza tecnica sulle pratiche di finanziamento regionali ed europee.

E’ l’obiettivo del disegno di legge regionale approvato nei giorni scorsi dalla giunta e inviato al parlamentino lucano per la discussione e l’approvazione in aula.

La questione è quella dei superprecari di via Anzio che da tempo quasi immemore supportano gli uffici regionali nella gestione delle pratiche del Po Fesr e delle altre leve finanziarie attivate per lo sviluppo economico del territorio nell’ambito della programmazione europea, incluso «l’accordo di programma Val Basento, la valorizzazione artistico-culturale, la valorizzazione ambientale e del territorio e la Rete ecologica regionale».

«La proroga – spiega la relazione di accompagnamento al disegno di legge – non solo appareopportuna sul piano dell’efficienza e dell’efficacia dell’azione amministrativa, garantendo alle strutture la disponibilità di risorse di elevata e comprovata professionalità, ma è, altresì, coerente con l’intento del legislatore nazionale che (...) lascia aperta la possibilità di ricorrere alle collaborazioni coordinate e continuative fino al 31 dicembre 2016».

L’ambito di efficacia del ddl è ulteriormente ristretto al tempo necessario per «l’affidamento dell’appalto afferente alla procedura di gara per il servizio di assistenza tecnica per le attività di chiusura dei Programmi operativi regionali 2007-2013 e del servizio di consulenza e assistenza tecnica sui programmi e sugli strumenti 2014-2020 di competenza regionale finanziati dai fondi Fesr, Fse, Feasr, Feamp e Fsc».

L’oggetto delle consulenze resta  riferito «agli adempimenti e alla redazione di documenti di specifica competenza delle rispettive autorità di gestione e, nel caso del Por Fesr Basilicata 2007-2013, anche dalle autorità di audit (controllo interno, ndr) e di certificazione (attività di monitoraggio e rendicontazione a supporto dei beneficiari, certificazione delle spese, verifiche e audit, informazione e comunicazione, tenuta fascicoli di progretto, redazione rapporti finali di esecuzione, gestione delle irregolarità, ecc.)».

Per la proroga dei contratti la giunta prevede di stanziare sul bilancio 2016 poco meno di un milione e duecentomila euro.

La questione dei superprecari di via Anzio era "esplosa" tre anni fa, dopo un'ordine del giorno del consigliere regionale Gianni Rosa (FdI) che aveva chiesto di sospendere il meccanismo automatico delle proroghe. Per questo venne bandita una selezione che avrebbe dovuto scegliere una cinquantina di persone tra il centinaio all'epoca in servizio. Il meccanismo si inceppò durante le prove orali, quando iniziarono a circolare i fogli con le bozze della prova scritta ed esposti anonimi in cui si sosteneva che qualcuno li avesse ricevuti tempo prima, truccando l'esito della prova stessa.

La procura di Potenza avviò anche un'indagine a riguardo e le prove vennero sequestrate dagli agenti della mobile del capoluogo. Ma a distanza di 3 anni dell'indagine s’è persa traccia ed è probabile che il fascicolo dedicato sia già finito o stia per finire nell’archivio dei "casi irrisolti".

l.amato@luedi.it 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?