Salta al contenuto principale

Il primo cittadino scrive al Premier
chiedendo la sua presenza in città

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

MATERA - Il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, dopo l’approvazione degli emendamenti che aggiudicano a Matera ulteriori 20 milioni di euro, scrive direttamente al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

«Ho apprezzato da tempo la Sua attenzione per la mia città e per l’ acquisito ruolo nazionale  con la designazione a Capitale europea della Cultura nel 2019. Anche il recente incontro alla Leopolda ha confermato questa Sua sensibilità nei confronti di Matera, uno spazio geografico che si è fatto storia e una delle città più antiche al mondo. La concretezza di questo interesse ha trovato attuazione nell’accoglimento di specifici emendamenti contenuti nella  emananda legge di stabilità  e diretti a raggiungere  la qualità sociale e la qualità urbana  del luogo. Sono pienamente consapevole che sino al 2019 Matera sarà un luogo rappresentativo della dignità nazionale. E’ un ruolo stimolante ma di alta responsabilità che io ho avuto l’ardimento visionario  di assumere per offrire l’esperienza e i valori di una vita spesa per questo straordinario territorio e per la sua  rinata comunità. In questo contesto, in cui serpeggia nelle donne e negli uomini di Matera una acquisita fiducia per il futuro, è opportuno che il Governo nazionale tonifichi e rafforzi l’azione del Comune di Matera e della stessa Regione Basilicata per costruire un modello di saggezza amministrativa e di creatività produttiva. La missione che ci guida  è quella di poter esprimere nel 2019 l’esempio di un Mezzogiorno che funziona, che non si lamenta e che non è agitato da ribellismi rivendicativi. Proprio per tessere questa tela di futuro è utile che io possa incontrarLa per meglio definire il percorso di un tale significativo programma perché solo la Sua autorevolezza istituzionale può garantire il raggiungimento di tali  ambiziosi obiettivi,  partendo dal problema storico della accessibilità».

Quindi, l’invito ufficiale è d’obbligo per il primo cittadino di Matera. «E’ sottinteso che dopo la messa a punto di questa strategia la Sua presenza a Matera, città unica e universale, testimonierebbe il suggello di tale feconda alleanza istituzionale. Affido alla Sua valutazione questa mia pressante sollecitazione e colgo l’occasione per inviarLe,  insieme ai sentimenti di stima e di gratitudine, gli auguri sinceri di Buon Natale e di un sereno anno nuovo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?