Salta al contenuto principale

Approvato dalla Commissione regionale Bilancio
il finanziamento da 300 milioni per Matera2019

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 9 secondi

POTENZA - Arriva da parte della seconda Commissione Bilancio e Programmazione, presieduta da Gianni Rosa (Lb-Fdi), il parere positivo a maggioranza su una delibera della Giunta regionale che assegna 300 mila euro al Comitato Matera-Basilicata 2019 a consuntivo delle attività svolte nel 2014 per la candidatura della Città dei Sassi a capitale europea della cultura.

Il provvedimento ha registrato il voto favorevole dei consiglieri Miranda Castelgrande e Polese (Pd), Bradascio (Pp) e Galante (Ri), e il voto contrario del consigliere Perrino (M5s), astenuti i consiglieri Rosa (Lb-Fdi), Napoli (Pdl-Fi), Romaniello e Pace (Gm).

Ad illustrare i dettagli del provvedimento durante seduta è stata la dirigente dell’Ufficio Affari istituzionali e Affari della della Presidenza della Giunta, Maria Pia Lavieri, che ha precisato come il rendiconto presentato dal Comitato 2019 è stato oggetto di una meticolosa e accurata attività di verifica e sottolineando la necessità di arrivare in tempi celeri al finanziamento delle attività, anche per consentire il pagamento dei fornitori.

Il presidente Rosa ha sottolineato che «la Commissione avrebbe dovuto essere chiamata in causa in sede di programmazione dei fondi, e non certo per esaminare il rendiconto» e malgrado ciò «la Commissione vuole esimersi dall’esprimere un parere – ha osservato – ma le leggi vanno rispettate e spero che in futuro non ci vengano portati atti che non sono di nostra competenza».

A riguardo, Romaniello si è chiesto invece quali sono le ragioni per le quali la delibera della Giunta sia stata adottata solo a dicembre scorso se la documentazione è stata trasmessa il 21 aprile 2015.

Dal canto suo il direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019 (organismo subentrato al Comitato dopo la designazione di Matera a capitale europea della cultura) Paolo Verri ha ringraziato la Regione e il Consiglio regionale per il fondamentale apporto offerto alla candidatura, apporto risultato determinante ai fini della vittoria. Inoltre, ha ricostruito le attività svolte nel 2014 a supporto della candidatura e che sono oggetto del finanziamento regionale: dal progetto “Porta la tua scuola nel 2019”, che ha visto impegnati mille ragazzi in tutta la Basilicata, alla community Matera 2019, che nel 2016 verrà rilanciata su base extra regionale, dal progetto dei “balconi fioriti”, che evolverà in “Basilicata fiorita”, alle cinquemila bandiere disegnate dai cittadini con il logo di Matera 2019 e ai lucani che, nei giorni della visita della Commissione Ue che ha preceduto la designazione, hanno raggiunto Matera a piedi da ogni parte della Regione.

«La Commissione Ue chiede un forte sostegno istituzionale – ha detto Verri - ma anche forte un radicamento delle attività fra i cittadini, che in quella occasione si sono potuti avvicinare liberamente ai commissari interloquendo con loro».

Rispetto alle attività dei prossimi mesi, Verr ha spiegato che nel 2016 le spese di funzionamento della Fondazione ammonteranno secondo le previsioni a 500 mila euro, pari al 12 per cento della spesa complessiva, mentre 2,6 milioni di euro saranno impegnati nel finanziamento delle attività, 250 mila euro per la comunicazione, 600 mila euro per il marketing e 100 mila euro per studi e ricerche.

Nei prossimi mesi il lavoro della Fondazione sarà rivolto principalmente al coinvolgimento, con il supporto dell’Apt e della Lucana Film Commission, delle associazioni culturali della Basilicata, a partire da quelle sorte nell’ambito del progetto “Visioni urbane” che gestiscono i centri della creatività del Pollino, di Tito - Potenza, Rionero, Pisticci e Matera. Nella riunione di oggi la Commissione ha inoltre approvato all’unanimità una delibera dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea sul “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2016/2018 del Consiglio regionale”, che passa ora all’esame dell’Aula per la definitiva approvazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?