Salta al contenuto principale

Terremoto politico per la nuova Giunta di Potenza
Consiglieri Pd attaccano il segretario. Psi si tira fuori

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

POTENZA -  Non si placano le reazioni al rimpasto di giunta deciso dal sindaco di Potenza, Dario De Luca, che ha nominato il nuovo esecutivo (LEGGI).

Una posizione netta, in tal senso, è stata assunta dai tre consiglieri comunali del Pd, Gianpaolo Carretta, Nicola Lovallo e Lucia Sileo: «Non ci riconosciamo nelle dichiarazioni del segretario cittadino Sarli. Nessun organo di partito – sostengono  – né tantomeno nessun deliberato del gruppo Pd si è espresso per un sostegno alla giunta De Luca. Come del resto in nessuna occasione si è mai discusso dei gravi problemi amministrativi della città».

L'ANALISI: POTENZA SBANDATA TRA PERSONE PERBENE E "LURIDI PORCI"

I tre contestano il segretario: «Sono affermazioni molto gravi e irriguardose nei riguardi dei membri del gruppo. Consideriamo invece la giunta De Luca un ibrido politico inaccettabile figlio di logiche organigrammatiche e bassi interessi politici di parte. Serve aprire un'ampia discussione nel gruppo e nel partito su quanto accaduto partendo, dalle stesse affermazioni di Sarli, che - concludono i tre consiglieri - pongono un serio problema di legittimazione del ruolo del segretario».

Ma il nuovo esecutivo ha lacerato anche i socialisti: «La segreteria cittadina di Potenza dei socialisti, in relazione all’accettazione individuale della nomina ad assessore da parte di Rocco Pergola - è scritto in una nota a firma del segretario Antonio Giordano - comunica e dichiara che l’Ing. Pergola non rappresenta in alcun modo il Partito dei Socialisti in seno alla Giunta Comunale di Potenza». 

Dura la reazione dei consiglieri comunali di Potenza di Fratelli d’Italia e della "Lista Civica per la Città", i due simboli che nel 2014 accompagnarono la candidatura dello stesso De Luca, vincitore a sorpresa contro il candidato del Pd: «Il sindaco Dario De Luca ha
tradito gli elettori potentini e ha ingannato noi, dicendoci fino a poche settimane fa che non avrebbe mai governato con il centrosinistra».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?