Salta al contenuto principale

Matera, l'ordinanza urgente del sindaco che vieta di disturbare i turisti

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
I Sassi di Matera
Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

MATERA – In una nota l’amministrazione di Matera interviene sul provvedimento adottato per l’accoglienza dei turisti in città. L’ ordinanza ad effetto immediato del sindaco Raffaello de Ruggieri , servirà ad arginare il fenomeno della presenza di persone che, - si legge in una nota - sostando nelle aree di accesso ai Sassi e al Centro storico, infastidiscono, arrecano disturbo e molestano i turisti in visita, offrendo servizi, sebbene non richiesti. 

La sanzione per l’inosservanza dell’ordinanza è punita con una multa di 500 euro. 

“La portata di questo fenomeno – spiega il sindaco Raffaello de Ruggieri – richiede misure immediate ed efficaci che intervengano su coloro che agiscono in spregio alle regole di accoglienza e di mercato, danneggiando gli operatori turistici autorizzati”. 

Richiamando il fatto che tali comportamenti provocano la scadimento della qualità urbana in una città come Matera, dalla spiccata vocazione turistica della città e meta di continuo e numeroso flusso di turisti attratti dal notevole patrimonio culturale, artistico e architettonico, vengono previsti precisi divieti. 

L’ordinanza vieta infatti di «avvicinarsi e/o fermare le vetture dei turisti per fare opera di raccomandazione e/o accaparramento e/o accompagnamento, o fare semplicemente ai conducenti delle stesse, cenni di invito a sostare o scendere quando esse transitano, finalizzate ad offrire visite guidate e/o qualsiasi altra informazione». Nel testo si legge inoltre che «è vietata qualsiasi altra azione che possa recare molestia e/o disturbo ai forestieri e/o turisti graditi visitatori della città; vietata inoltre l’installazione /o l’utilizzo del sinbolo “i” o di altri simboli aventi analogo contenuto, idonei a ingenerare dubbi sulla qualificazione dell’informazione, indicativi delle strutture di informazione e accoglienza turistica da parte di terzi non autorizzati». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?