Salta al contenuto principale

Loris, dal bar al tempio del porno: un lucano alla corte di Rocco Siffredi

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Loris Calderola con Malena
Tempo di lettura: 
2 minuti 49 secondi

MATERA – Un gioco, una fantasia, una meta inarrivabile. Se questi aspetti della vita diventano un sogno, una realtà e una possibilità, la prospettiva è quella di vivere una settimana da dio. Bando al chiacchiericcio e ai pregiudizi, si parla di un’esperienza indimenticabile, che non tutti quelli che la sognano possono raggiungere davvero. Un materano, trentenne e pronto a mettersi in gioco ce l’ha fatta. Loris Calderola sarà impegnato per un’intera settimana tra lezioni e le prove di qualche ciak con il mito del porno italiano e internazionale, Rocco Siffredi. Dal bancone del suo bar in centro a Matera, sino alla Siffredi Hard Academy a Budapest. E’ questa la strada intrapresa nelle ultime ore dal trentenne materano che, un po’ per gioco, un po’ per passione e, perché no, con qualche speranza nel cassetto dei suoi desideri, è partito alla volta della capitale ungherese.
Un’esperienza unica nel suo genere, ma non chiamatelo gioco. «Qui è tutto molto interessante e… distruttivo – ci racconta Loris Calderola al termine dei primi giorni di attività nella Siffredi Hard Academy –. Non è affatto facile come si può pensare dall’esterno. Ore di lezioni e riprese, arrivi distrutto a fine giornata, ti serve solamente tanto riposo e relax per ripartire il giorno successivo». Quella che lo stesso Siffredi ha definito l’università del porno, suscita la curiosità e l’interesse di molte persone. Ogni mese migliaia di richieste sono vagliate dall’Academy, che propone corsi settimanali per un massimo di quattordici discenti per volta. Anche perché Siffredi crede davvero nell’arte che vuole infondere ai suoi studenti. Lo stesso produttore e attore porno, quando parla di sesso dice: «Nel sesso come nell’arte, oltre alla tecnica contano soprattutto le emozioni che l’artista riesce a trasmettere attraverso la propria opera. Credo che non esistano stereotipi dell’attore e sono convinto che in ognuno di noi si celi un potenziale artista. Il segreto sta nel saper trovare l’equilibrio con sé stessi». Per lui, sono chiari gli obiettivi da raggiungere con la sua Academy. «Un attore dovrà saper sempre contare su tanta passione, grande umiltà ed ironia. La Passione per questa forma d’arte e l’ironia con cui esprimiamo le diversità creative e caratteriali dei personaggi da interpretare, ci rendono artisti unici. Nel corso accademico studieremo assieme tutte quelle tecniche mentali e fisiche che ho appreso con sacrificio durante la mia lunga carriera di porno-attore. Preziosi insegnamenti che mi hanno aiutato molto e che sono convinto potranno essere utili anche a voi. Il ruolo del maestro è trasmettere le proprie conoscenze attraverso il ricordo delle vie che lui stesso ha percorso – conclude nella descrizione del suo corso Siffredi –. Mentre l’obbligo dell’allievo e di impegnarsi a fondo con grande umiltà senza mettersi mai in competizione con il maestro». Loris, invece, parla della sua esperienza come di «un sogno che si avvera perché è un grande onore avere la possibilità di apprendere i trucchi del mestiere da Rocco Siffredi, tra i fondatori del porno italiano. Tutto è nato una sera tra amici, quando abbiamo letto un post sulla bacheca di Facebook ed abbiamo iniziato a fantasticare. poi, su insistenza di una mia amica, ho inviato la mia candidatura. Quando ho ricevuto risposta positiva, ho davvero stentato a crederci». E chi può dirlo, magari questa avventura, nata per gioco e per scherzo, potrebbe aprire un nuovo inatteso scenario per la vita del trentenne barman materano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?