Salta al contenuto principale

Capodanno Rai a Maratea, sul palco anche Lorenzo Licitra vincitore di X Factor

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Da sin. il sindaco Cipolla, il governatore Pittella e Amadeus durante la conferenza stampa de L'anno che verrà a Villa Nitti (Maratea)
Tempo di lettura: 
5 minuti 7 secondi

MARATEA – Sul palco di Maratea il 31 ci sarà anche il vincitore di X Factor, Lorenzo Licitra. «È l'ultimo acquisto, fatto due giorni fa» hanno annunciato i vertici Rai durante  la conferenza stampa di presentazione dell’”Anno che verrà”, evento clou del Capodanno Rai, appena iniziata a Villa Nitti a Maratea. L’Anno che verrà, organizzato in collaborazione con la Regione Basilicata, andrà onda in diretta da Maratea su Rai1, domenica 31 dicembre, a partire dalle ore 21 (IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI ARTISTI PRESENTI SUL PALCO). Alla conferenza stampa sono intervenuti il presidente di Raicom, Roberto Nepote, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, il sindaco di Maratea, Domenico Cipolla, il presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Aurelia Sole, il capostruttura di Rai 1, Angelo Mellone, e il presentatore Amadeus («È il terzo anno che sono qui, ma questo credo che sia il cast più completo»). Con lui anche Francesco Paolantoni e i conduttori di Rai Radio1 John Vignola e Carlotta Tedeschi. 

«Il mio primo pensiero va alla sinergia istituzionale che siamo stati capaci di mettere in campo, raggiungendo in questi anni risultati importanti per la Basilicata: un’istituzione come la Regione, insieme alla Rai, è riuscita a costruire dialogo, discussione, socializzazione, animazione», ha detto il governatore Pittella. «Il saper fare squadra - ha proseguito il governatore - è stata l’arma vincente, che consegnerà alla nostra comunità e alla nostra società un valore aggiunto: una opportunità che credo siamo stati bravi a cogliere. Il rapporto che la Regione ha costruito in questi anni con la Rai - ha aggiunto il governatore - è stato molto proficuo. Siamo particolarmente contenti, felici e onorati, di un’intesa fatta di cordialità ma soprattutto di contenuti». Il presidente, dopo aver ricordato che «a Matera, in collaborazione con la Rai si sta realizzando un centro di creatività significativo e importante» si è poi soffermato sulla scelta di Maratea, quale sede della diretta Rai. «In questo modo - ha evidenziato - faremo una grande operazione di marketing, nel momento in cui già stiamo recuperando in termini numerici dati molto significativi sul piano del turismo, della riconoscibilità, della credibilità. Riteniamo Maratea, per la sua bellezza e posizione geografica, il balcone dell’Italia e della Basilicata sul Mediterraneo. Esiste un fermento - ha messo in chiaro Pittella - che va oltre i confini regionali e nazionali. Guardiamo con interesse verso quegli orizzonti, e Maratea è la porta privilegiata per raggiungerli».

Dal canto suo il sindaco  Cipolla, nel portare il proprio saluto ha ringraziato il presidente della Regione: «Se la diretta Rai di quest’anno verrà trasmessa da Maratea  è perché il governatore ha avuto l’intuizione del Capodanno itinerante per tutta la Basilicata. Dopo Matera e Potenza, ora tocca a Maratea. Per noi, naturalmente -– ha sottolineato -- è un evento epocale, irraggiungibile negli anni a venire: mai riavremo una manifestazione di tale importanza, che produrrà un riscontro notevole in termini di pubblicità, di riconoscibilità e di promozione e che darà i suoi frutti già dalla prossima primavera e negli anni futuri». 

«NON SERVE ALCUN PASS» «Chi deve andare allo spettacolo del 31 non ha bisogno di alcun pass»: se ha sentito l’esigenza, o forse il dovere di specificarlo, il sindaco Domenico Cipolla deve aver subodorato che iniziavano a circolare dubbi o magari interessi illeciti attorno agli agognati posti (6.400 al massimo) in piazza Europa per il Capodanno Rai.

Ieri il primo cittadino di Maratea ha fatto anche sapere che «a partire dalle ore 13 del 31 dicembre e fino al termine del deflusso dalla manifestazione "L'Anno che Verrà", saranno in servizio numerose navette gratuite che porteranno gli spettatori a Piazza Europa, dai vari parcheggi sul territorio».

Cipolla ha invitato «quindi, gli abitanti di Maratea, residenti e non che vogliono partecipare allo spettacolo, a non prendere le autovetture ma a salire a bordo delle navette, intercettandole lungo i loro itinerari, nei luoghi di concentramento».

DOVE PRENDERE LA NAVETTA Ecco l’elenco delle fermate per chi è interessato a usufruire del servizio di navetta: Acquafredda - SS18 di fronte alla Stazione ferroviaria; Cersuta - SS18 altezza Parcheggio Ristorante Da Cesare; Fiumicello - altezza ex Lebole; Porto - Piazzetta; Stazione - parcheggio Immacolata (cooperativa); Marina SS18 altezza bivio Stazione; Castrocucco - SS18 altezza bivio Via del Mare (vicino al presepe); Santa Caterina - SP3bis bivio Pianeta; Valle 1 - SP3 altezza bivio Campomulini; Valle 2 - area sosta davanti Ospedale; Valle 3 - San Basile altezza macelleria.

«Chiediamo a tutti la massima collaborazione – ha commentato Cipolla – per questo evento, di portata eccezionale per Maratea e ringraziamo sin d'ora tutti coloro che sopporteranno qualche piccolo disagio che sarà di breve durata ma consentirà alla città di Maratea di avere ampia visibilità, prestigio e notorietà, dalle ricadute, ovviamente, positive su tutta la comunità».

QUI VENOSA Lo scorso anno è stato protagonista della cartolina-spot che ha lasciato assaporare al pubblico del Capodanno di Rai Uno, trasmesso da Potenza, tutto il fascino della Città di Orazio. Quest’anno lo sarà del collegamento in diretta da Venosa, da dove tramite maxischermo sarà possibile seguire lo show trasmesso, quest’anno, da Maratea. Sarà, ancora una volta, tra i testimonial culturali della Basilicata durante la lunga notte de “L’anno che verrà”. Il 31 dicembre il maestro Pasquale Menchise sarà in collegamento dalla piazza di Venosa al fianco della giornalista Francesca Barra alle ore 22,30 e, anche, dopo la mezzanotte per il tradizionale scambio di auguri. 

Contattato dalla produzione Rai, il maestro Menchise dirigerà un quartetto d’archi nell’ambito di una performance musicale che sarà l’occasione per far partire lo sketch comico dell’imitatore David Pratelli. 

«Ho l’onore di comparire, anche quest’anno – dichiara Menchise - durante la diretta del Capodanno di Rai Uno. Sono stato contattato personalmente dal direttore di produzione con cui, nei giorni scorsi, abbiamo definito i dettagli di quello che andremo a dire e a fare in quei minuti di collegamento. Sono ovviamente molto emozionato, ma soprattutto sento di essere grato per questo ulteriore riconoscimento alla mia persona, al mondo della musica che rappresento e, anche, alla nostra terra che finalmente comincia davvero a ricevere la giusta attenzione per lo straordinario patrimonio storico-artistico e culturale e per le innumerevoli e incredibili potenzialità dal presente che dobbiamo proiettare sul futuro».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?