Salta al contenuto principale

Il Potenza in cerca di attaccanti
Longo è vicino, si riparla di Croce

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

E’ Fabio Longo, esterno d’attacco della Frattese (girone I), l’obiettivo di mercato più vicino per il Potenza. L’ex giocatore del Savoia, classe 1987, aspetta in queste ore l’ok per liberarsi dalla società partenopea e raggiungere il gruppo di Giacomarro, che riprenderà oggi gli allenamenti in vista della partita con il Manfredonia. Longo ha realizzato già dieci gol in questa prima parte di stagione, andando a segno anche domenica nel successo interno sul Due Torri (2-1). Un giocatore di sicuro valore, che può disimpegnarsi anche da seconda punta in un’ipotetica coppia con Palumbo. C'è l'intesa con il giocatore, ma la Frattese non ha ancora deciso se lasciar partire il suo attaccante più prolifico.
Si è riaperta in queste ore anche la trattativa per Croce, con un incontro tra il presidente del Potenza Maurizio Notaristefani e il procuratore Michele Menolascina. L’attaccante è già d’accordo con il Monopoli, ma il Brindisi ha posto una condizione per consentirgli di andar via: il presidente Flora vuole Branicki e Pasquale Esposito, difensore quest'ultimo che piace anche al Potenza e che la società biancoverde non vorrebbe perdere. Il Monopoli, lo ricordiamo, ha congelato ogni operazione di mercato essendo impegnato mercoledì nel quarto di finale di Coppa Italia contro il Terracina. Lo stand-by riguarda quindi anche Jacopo Murano, che a Giacomarro piace parecchio e in coppa giocherà titolare dopo che è stato risparmiato dal tecnico Passiatore nella gara di Bisceglie, entrando dalla panchina solo nel secondo tempo. 

E’ stato proposto al Potenza anche Mario La Cava, in uscita dall’Olbia, figlio dell’allenatore Sergio visto all’opera sulla panchina del Viviani nell’ultima sfortunata stagione di Serie D. Non c’è stato però un contatto diretto tra le parti. Né sono arrivate da Rimini notizie sul conto di Gerardo Masini, centravanti argentino che ha giocato titolare domenica per la seconda partita di fila. Non ha il posto garantito, ma il tecnico Cari sembra intenzionato a non privarsene, considerando il primo posto in classifica e l’entusiasmo portato nella piazza romagnola da un primato costruito su nove vittorie consecutive nel girone D.

Rimanendo in tema di argentini, non trova fondamento l'accostamento al Potenza di Mauricio Villa (Budoni, ex Matera) e di Luciano Pignatta (Sorrento).   

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?