Salta al contenuto principale

In ballo per Andria e Bisceglie
possibili penalizzazioni

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

NON c’è solo il campo. Nel girone H di Serie D sono aperte un paio di partite a livello di giustizia sportiva e riguardano le attuali prime due forze del campionato. Andria e Bisceglie potrebbero subire punti di penalizzazione e a trarne beneficio sarebbero le dirette inseguitrici, a partire dal Potenza che ha quindi uno stimolo in più per intervenire sul mercato. Ma, se la classifica dovesse accorciarsi, nella lotta per le primissime posizioni rientrerebbero anche anche Taranto e Brindisi, senza escludere il Francavilla a quota 21. Partendo dal caso più recente, sembrano poche le speranze del Bisceglie di evitare la sconfitta a tavolino contro il Monopoli per la posizione irregolare di Pellecchia. A seguito del preannuncio di reclamo inoltrato in tempo utile dal Monopoli (non era necessario notificarlo alla controparte), l'esito della gara non è stato omologato dal giudice sportivo. I nerazzurri, se il teorema difensivo non dovesse produrre risultati, si vedrebbero sottrarre tre punti. Ma fonti vicine ai palazzi federali danno in arrivo ad Andria anche il deferimento per il caso D’Agostino. Le partite disputate in posizione irregolare (doppio tesseramento) sarebbero sei, ma si ipotizza per la Fidelis una penalizzazione tra i tre e i quattro punti. Quanto basterebbe per riaprire i giochi, salvo miracoli degli avvocati già incaricati nel tentativo di limitare i danni. 

Twitter @sport_bas

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?