Salta al contenuto principale

Zaza è sempre ammazzagrandi
Steso anche il Milan a San Siro

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Ormai con le grandi ci ha preso gusto. Dopo aver fermato la Juventus al Mapei Stadium e la Roma all'Olimpico, il lucano Simone Zaza con uno spettacolare mancino al volo ha fulminato Diego Lopez e mandato in fumo le speranze del Milan di avvicinarsi al terzo posto. L'attaccante neroverde ha portato così i primi tre punti del 2015 al Sassuolo che vola a quota 23, a due lunghezze proprio dai rossoneri. Per Zaza sono sei gol in campionato in 12 gare disputate e l'obiettivo è di raggiungere i nove della passata stagione per superarli successivamente. Alla Scala del calcio l'attore assoluto è lui. Già all'ultima di campionato dell'annata passata realizzò su rigore il gol del'inutile 2-1 contro il Diavolo ma servì a poco. Oggi a risultato invertito la bellissima rete è stata pesante.

Il miglior biglietto da visita anche per la sessione del calciomercato invernale dei professionisti appena iniziata, che potrebbe vederlo attore protagonista nel caso la Juventus decidesse di esercitare già il diritto di riacquisto dalla società emiliana, titolare del cartellino. Ma il Sassuolo difficilmente vorrà privarsi di una colonna fondamentale nel progetto di mister Di Francesco, che punta dritto a una salvezza tranquilla.

Twitter @sport_bas

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?