Salta al contenuto principale

Zaza trascinatore del Sassuolo
Inter ko al Mapei Stadium

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Un gol e un rigore conquistato. Simone Zaza è l'uomo partita nel successo del Sassuolo sull'Inter, che ha ridimensionato le ambizioni Champions dei nerazzurri. L'attaccante di Metaponto ha aperto le marcature nel primo tempo con un sinistro imprendibile per Handanovic, dopo essersi liberato in area dal controllo di Vidic. Poi nel finale, sul 2-1, ha chiuso i conti conquistando il rigore (con espulsione di Donkor) che ha consentito a Berardi di fissare il punteggio sul 3-1. Unica nota stonata, il cartellino giallo rimediato in avvio per un'entrata fallosa su un disimpegno di Ranocchia. Zaza, diffidato, salterà il prossimo impegni dei neroverdi domenica 8 febbraio a Marassi contro la Samp. Nell'occasione Di Francesco dovrà completamente ridisegnare il tridente offensivo, visto che mancheranno anche Sansone (autore di un gran gol ma espulso) e lo stesso Berardi, anche lui ammonito da diffidato. 

Con il mercato che chiude domani alle 23, è probabile un ultimo tentativo da parte della Juventus per portare a Torino l'attaccante della Nazionale. Marotta mantiene un'opzione per il riacquisto a 15 milioni nel 2015, ma il cartellino di Zaza è ad oggi interamente del Sassuolo che non sembra intenzionato a privarsene a metà stagione, come di recente confermato dal patron Squinzi. Se ne riparlerà a giugno. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?