Salta al contenuto principale

Il derby è del Potenza
Francavilla sempre più in crisi

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

FRANCAVILLA (Pz) - Derby bellissimo, passa il Potenza. Al Fittipaldi i rossoblù di Giacomarro trovano un successo prezioso che gli consente di accorciare provvisoriamente il distacco dalla vetta per il rinvio di Brindisi-Andria. Il contemporaneo 0-0 di Bisceglie-Taranto consente anche l'allungo a più otto sulle terze, rendendo sempre più solido un secondo posto fondamentale in ottica playoff. Nel primo tempo gli ospiti peccano di eccessivo leziosismo e si trovano sotto di un gol (37') per la punizione dal limite di Nicolao che sorprende Patania. Dopo l'intervallo però cambia il vento. Il Francavilla abbassa il suo baricentro e va in evidente debito d'ossigeno. In tre minuti è Palumbo, sempre più letale, a ribaltare il risultato: sul pareggio c'è la netta complicità di Scalese che si fa passare il pallone sotto la pancia (58') mentre il sorpasso arriva sugli sviluppi di una punizione battuta da Viola, deviata in porta in acrobazia. Per il bomber napoletano i gol in campionato sono 13. Una volta in vantaggio il Potenza si complica la vita: Sicignano, fino a quel momento tra i migliori, si fa sfuggire Picci sulla trequarti ed è costretto ad atterrarlo. Rosso diretto e inferiorità numerica per gli ultimi 25 minuti. Ma nel momento di difficoltà Lolaico e compagni si esaltano, trovando il terzo gol su iniziativa personale di Cianni che batte Scalese (71') centrando la porta dai 20 metri. Il Francavilla è scosso e non reagisce più. Il disperato forcing finale genera un calcio di rigore che Picci trasforma, ma è troppo tardi per ipotizzare la rimonta. Un punto in sette partite impone a Lazic di guardarsi alle spalle, perché la classifica inizia a farsi preoccupante. La tabella di marcia del Potenza racconta invece di otto vittorie nelle ultime nove gare. Difficile chiedere di più. 

Twitter @pietroscogna

FRANCAVILLA (4-2-3-1): Scalese; Ranieri, Pulci (31’ st Lancellotti), Gasparini, Nicolao; Roselli, Pioggia (39’ st Marra), Di Fiore, Aleksic  (18’ st Fanelli), Sperandeo, Picci. A disp. Rana, Ferraiuolo, Russillo, Marziale, Mansour, Volpe. All. Lazic 
POTENZA (3-5-2): Patania; Lolaico, Sicignano, Schettino; Basso, Viola, Cianni (44’ st Catanese), Vaccaro, Barillari; Di Senso (22’ st Posillipo), Palumbo (39’ st Caraccio). A disp. Napoli, Akuku, Amendola, Cecconi, Lauria, Melis. All. Giacomarro
ARBITRO: Francesco Cenami di Rieti 
RETI: 37’pt Nicolao, 13’ st Palumbo, 16’ st Palumbo, 26’ st Cianni, 45’ st Picci (rig).
NOTE: Spettatori circa 700. Ammoniti: Roselli (FR); Catanese (PO). Espulso al 21’ st Sicignano per fallo da ultimo uomo. Angoli: 7 a 4 per il Potenza. Recupero: 0’; 4’

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?