Salta al contenuto principale

Nacci e Andriani in Venezuela
all'assalto dell'Olimpiade

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Si riforma la coppia tecnica Nacci-Andriani. Dopo il miracolo sportivo costruito nella Città dei Sassi con la salvezza della Pallavolo Matera nel torneo di A2 di volley maschile di due stagioni fa, la scorsa estate è arrivata la chiamata per il tecnico di Ostuni, Vincenzo Nacci, di allenare la Nazionale del Venezuela. Nacci ha colto l’occasione e ha portato con sè il secondo Antonello Andriani, gravinese di nascita, ma ormai materano di adozione. I due hanno guidato la selezione venezuelana agli scorsi Mondiali in Polonia, con il sesto posto finale. Adesso l’obiettivo è ancora più prestigioso e si chiama Olimpiade. Così la federazione del Venezuela ha rinnovato la fiducia a Nacci e lui ha confermato la sua squadra, portandosi anche in questa avventura il secondo della Domar Matera di Vincenzo Mastrangelo. La strada verso Rio 2016, però, è ancora lunga. Così la federazione del Venezuela, proprio a dimostrazione dell’interesse e dell’impegno verso questo grande obiettivo, sta organizzando proprio a Caracas la tappa di qualificazione per le Olimpiadi. Oltre al Brasile, sono due i posti disponibili. Verosimilmente uno sarà dell’Argentina, e per l’altro il Venezuela di Nacci e Andriani è in lizza con Colombia, Messico, Cuba, Porto Rico e Rep. Domenicana. Prima ci sono dei passaggi intermedi che sono la World Cup in Brasile (a metà maggio), poi la World League (a giugno). «Il lavoro da fare è tanto e duro. Sappiamo - spiega Nacci - che sarà difficile, ma il fascino di poter arrivare alle Olimpiadi moltiplicherà gli sforzi e l’impegno. Iniziamo a lavorare con questo grande obiettivo». Nacci a fine marzo partirà per Caracas, Andriani lo seguirà dopo gli impegni con la Domar Matera. Sognare non costa nulla. 

 

a.mutasci@luedi.it


Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?