Salta al contenuto principale

L'Agropoli del potentino Paternoster
a un passo dal sogno Serie A2

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

A un passo dal sogno serie A. La Bcc Agropoli guidata in panchina dal potentino Antonio Paternoster ha chiuso in trionfo i playoff del girone meridionale di Serie B, archiviando sul 3-0 la finale contro Palermo. Nel match che ha chiuso la serie, sul parquet siciliano, Marulli e compagni hanno rimontato uno svantaggio di meno 19 risalendo punto a punto fino al 74-75 finale sancito dai liberi di Riccardo Romano. Dopo un’intera regular season condotta in vetta, Agropoli ha approcciato i playoff con il piglio da grandissima squadra portando a casa solo vittorie nei quarti contro Martina (2-0), in semifinale contro Pescara (3-0) e poi nella finale contro Palermo.
Ma la formula del campionato non consente ancora ai cilentani di festeggiare. L’appuntamento è per il 13 e 14 giugno a Forlì, quando sarà un concentramento a quattro ad assegnare i tre pass per il secondo campionato nazionale della prossima stagione. Insieme alla Bcc parteciperanno la Fortitudo Bologna e le vincenti delle due semifinali ancora in corso: Mens Sana Siena - Cecina e Npc Rieti - Eurobasket Roma. L’avversaria di Agropoli verrà fuori proprio dalla sfida tra le due laziali, che vede Rieti in vantaggio dopo l’84-50 di gara 1. A Forlì chi dovesse uscire sconfitto dalla gara del sabato avrà un’altra chance il giorno dopo, nella sfida tra le due sconfitte in semifinale che metterà in palio la terza promozione.
In attesa di tagliare il traguardo più prestigioso, la stagione del coach lucano si può già definire da record. Partendo dalla base di un progetto già vincente nella passata stagione (quando la corsa si fermò solo in semifinale contro Bisceglie), Paternoster ha saputo allestire un’autentica corazzata capace di ottenere grandi risultati con un gioco di qualità migliorato in corso d’opera con i fondamentali innesti in corso d’opera di Parrillo e Cucco (doppio tesseramento dalla Bawer). Fondamentale, al suo fianco, il contributo di un altro lucano: l’assistant coach è infatti il bernaldese Giuseppe Delia. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?