Salta al contenuto principale

Il lucano Angelo Oliveto
al timone della "Domenica Sportiva"

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 6 secondi

Da volto noto della Rai della Basilicata a conduttore dell’edizione estiva della Domenica Sportiva. Angelo Oliveto, inviato speciale di RaiSport, questa sera farà l’esordio nella storica trasmissione televisiva in diretta dagli studi Rai di Milano. Un importante e meritato riconoscimento per il giornalista lucano, approdato a RaiSport tre anni fa, dopo una brillante carriera nella redazione regionale di Potenza. 
”Una bella esperienza, che affronto con tanto entusiasmo cercherò di fare come sempre del mio meglio”,mi ha detto questa mattina quando gli abbiamo telefonato per complimentarci. “Nella puntata di questa sera daremo ovviamente largo spazio alla finale di Champions League vinta dal Barcellona ai danni della Juve. Andremo in onda su Rai Sport 1 alle 21.50. Dalla prossima settimana e fino al 16 agosto invece la Domenica Sportiva estiva sarà trasmessa su Rai 2. Saremo in tre ad alternarci in conduzione: io,Marco Fantasia ed Edi Dembinski. La trasmissione della testata sportiva diretta da Carlo Paris sarà curata da Marco Civoli, Paola Arcaro e Alda Angrisani”. Angelo è sempre con i piedi ben piantati per terra. E’ contento per il riconoscimento del lavoro svolto in questi tre anni. Merito premiato. E non accade sempre in questa nostra Italia dove la professionalità difficilmente viene valorizzata e premiata. Angelo ha seguito ultimamente a Zurigo i lavori del congresso Fifa e le vicende che hanno coinvolto il presidente Blatter ,in seguito all’inchiesta dell’Fbi sulle tangenti per l’assegnazione dei Mondiali di calcio. 
Ora questa nuova importante opportunità per confermare le sue riconosciute qualità. Un professionista serio che ho conosciuto e apprezzato quando ero caporedattore della sede Rai di Pescara. Angelo é stato tra gli ottimi giornalisti delle redazioni regionali che sono stati fatti venire a turno in Abruzzo da Angela Buttiglione, direttore della Tgr, dopo il terribile terremoto che il 6 aprile 2009 ha devastato L'Aquila. Oltre 300 le vittime, praticamente distrutto il patrimonio storico aquilano. Così come ho avuto modo di sottolineare in occasione del suo trasferimento da Potenza a Milano, Angelo Oliveto è stato un cronista impeccabile: disponibile, attento, obiettivo. Un grande professionista.Tra mille difficoltà dovute all'emergenza provocata dall’immane disastro, si è districato bene. Mai un suo servizio è venuto a mancare. E mi corre l’obbligo di ringraziarlo ancora oggi per l’apporto dato alla redazione abruzzese. Così come non finirò mai di ringraziare gli altri bravissimi colleghi delle sedi regionali Rai che sono stati in Abruzzo in quei tremendi giorni del post-sisma. Testimoni di una tragedia di proporzioni tremende.
In quella occasione venne sottolineata unanimemente l’insostituibilità delle sedi regionali della Rai. Presidio indispensabile per un'informazione completa e tempestiva. Ma anche una vera e propria scuola di formazione di buoni giornalisti che danno un contributo notevole alle redazioni delle testate nazionali. Ricordiamo che un altro dei conduttori della Domenica Sportiva, Marco Fantasia, viene dalla redazione di Genova. Ma ci sono tantissimi altri esempi positivi al Tg1 al Tg2 e al Tg3. 
A proposito del telegionale diretto da Bianca Berlinguer, voglio ricordare un’altra giornalista lucana che conduce l’edizione di maggiore ascolto,quella delle 19, e segue gli eventi politici più importanti. Mi riferisco a Tatiana Lisanti. Nel 2007 ha lavorato nella redazione di Pescara e ha condotto il telegiornale. Un esordio positivo, che gli ha portato fortuna, vista la brillante carriera che ha poi fatto a livello nazionale. Per me una piacevole coincidenza quella di essere stato caporedattore durante la parentesi abruzzese di Tatiana Lisanti e di Angelo Oliveto. Ad Angelo e a Tatiana rinnovo i complimenti e gli auguri di ulteriori e gratificanti successi professionali. Ad maiora! 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?